CINQUE PER MILLE: ECCO LE DONAZIONI AI COMUNI DELLA VALSASSINA



Come prevedono le normative in materia, al momento della dichiarazione Irpef il contribuente ha la possibilità di optare tra Onlus, società sportive dilettantistiche, fondazioni oppure istituti di ricerca, ma anche in favore del proprio Comune di residenza. E sono stati quasi trecento i soggetti valsassinesi che hanno fatto questa scelta, decidendo di destinare il proprio cinque per mille proprio al Municipio del paese in cui vivono. Vediamo, per ogni Comune, il numero dei contribuenti e le cifre "donate":


 
I dati nella tabella sono indicativamente allineati tra i vari Comuni anche se non mancano spunti di riflessione. Pagnona, in particolare, registra un dato singolare e un piccolo primato: ben 56 pagnonesi hanno infatti indicato nel  modello  730, Unico o CUD il proprio comune come ente beneficiario del cinque per mille. Un numero superato solo dalle 58 scelte in favore del Comune di Ballabio,ma se si pensa all’evidente disparità demografica tra i due paesi appare evidente come l’incidenza percentuale dei contribuenti all’ombra del Legnone sia maggiormente marcata.

In centro Valle la località con il maggior numero di scelte pro Comune è Pasturo, mentre in Altopiano Barzio. Moggio infine è l’unica realtà in cui nessun residente ha donato il 5 per mille al Comune, alle spalle anche del minuscolo Morterone, con un contribuente, per 15,22 € complessivi.

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PRIMAVERA ANTICIPATA

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO