ADDIO AD ANTONIO BELLATI, RIFERIMENTO CULTURALE (E NON SOLO) PER PREMANA



La notizia è piombata nel corso della cena dell’Agenzia "Alta Valsassina", mercoledì sera; Bellati era deceduto intorno alle 21 e il fatto ha fortemente impressionato i premanesi che ne sono venuti a conoscenza. Nato (verrebbe da dire: naturalmente a Premana) nel 1941, era sposato con Gabriella Fazzini. Lascia quattro figli: i sacerdoti don Angelo e padre Franco – entrambi impegnati all’estero – e ancora Maria Grazia e Giovanni. Nella vita era stato consulente del lavoro e assicuratore, ma l’attività che l’ha reso noto è stata indubbiamente quella di animatore culturale, con una passione instancabile e "monumentale" per la sua Premana, il dialetto, la storia e quant’altro riguardasse quei luoghi e le persone che li hanno abitati.

Fonda nel 1963 e dirige fino ad oggi l’il periodico "Il Corno", è all’origine del gruppo che darà vita al Museo Etnografico di Premana e verrà ricordato anche per l’enorme Dizionario dialettale etnografico (in pratica un dizionario premanese-italiano, fondamentale per la comprensione di questa vera e propria lingua locale). Grande, recentemente, anche il suo lavoro sui Promessi sposi in premanese.

Ma ridurre l’opera di Bellati a questi pur notevoli passaggi sarebbe davvero limitativo; instancabile il suo agire in mille occasioni di incontro, dentro e fuori l’amata Premana, tra incarichi pubblici e impegno privato, sempre all’insegna di un rigore e di un attaccamento che lo faranno ricordare per sempre.

Burbero, perfino, quando si trattava del premanese (inteso come lingua), al punto da correggere con puntiglio ogni minimo errore in questo campo; ché poi uno sbaglio significava stravolgere il dialetto di Premana, unico per certi versi nel panorama locale, valsassinese e non solo.

Le esequie si terranno domani venerdì alle 15 a Premana, partendo dall’abitazione di Via Roma 10.

————————————————————————————————————–
Dai famigliari riceviamo e volentieri pubblichiamo questa richiesta, formulata proprio dal loro caro:
"NON DESIDERO GHIRLANDE E ALTRI FIORI; CHI LO DESIDERA PUO’ FARE UN’OFFERTA CHE SARÀ POI VERSATA AL FONDO DELLA COMUNITÀ DI PREMANA" (A.B.)
————————————————————————————————————–

DICEMBRE 2012: BELLATI PREMIATO DAI LIONS VALSASSINA

—————————————————————————————–

Dal Dizionario etnografico dialettale di Premana curato da Bellati alcune curiosità; per esempio, il nome di alcuni degli animali che erano presenti nelle case dei premanesi per dare loro sostento. Vi lasciamo un piccolo campionario di nomi di mucche, capre e pecore.

Le mucche: Ambra, Alpina, Astra, Ardèa, Balìin, Bélva, Binda, Bruna, Idro, Inter, Nègüs, Savòia, Zara.
Oppure le capre: Garòfol, Lèor, Nèbie, Sajòtol, Sparse, Stelìin.
Per le pecore vi lasciamo la traduzione delle diverse denominazioni:
agnél,agnelòt: angello, agnellon
caisèl: agnello di un anno
barochèl: giovane montone
baar: montone
pègore: pecora
pègore dal bürelòt: pecora che porta il campanaccio
tattòne: pecora corpobranco
pègore nègre: pecora nera

SOTTO: UNA SCELTA TRA I TANTISSIMI ARTICOLI DI VN DEDICATI A BELLATI

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME RIEMPI LE GIORNATE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO