PRIMALUNA, IL MERCURIO C’È DAVVERO: L’HA VERSATO PER SBAGLIO UN BAMBINO



La prima notizia (buona) è che non ci dovrebbero essere pericoli in particolare per i bambini che frequentano le scuole di Primaluna. Il mercurio può avere brutte conseguenze se inalato o ingerito, ma l’area interessata pare essere stata messa in sicurezza e comunque risulta ancora protetta dalle transenne. Il fatto scatenante è successo un paio di giorni fa, quando un alunno ha avuto la pensata di portare a scuola una PRIMALUNA: STRANO LIQUIDO NEL PIAZZALE DELLE ELEMENTARI. MERCURIO?bottiglietta piena di mercurio – recuperato non si sa bene dove. Purtroppo, aspettando lo scuolabus la bottiglia gli è caduta di mano e si è rotta, spargendo a terra il contenuto che come si sa si "rompe" in milioni di mini-particelle.

L’episodio per fortuna è stato subito scoperto e monitorato. Isolata l’area, sono state avvisate l’ASL e l’ARPA Lombardia e attivata una ditta specializzata. Quest’ultima è intervenuta e ha provveduto a recuperare il mercurio grazie a dei maxi aspiratori.

File:Pouring liquid mercury bionerd.jpgAdesso si attende il definitivo sopralluogo da parte dell’Agenzia Ambientale della Regione, che dovrebbe dare il via libera alla riapertura del piazzale.

Certo si è trattato di una vicenda molto particolare, che ha preoccupato e non poco le famiglie dei piccoli studenti oltre al personale delle scuole e in generale la popolazione. Una serie di coincidenze ha portato al verificarsi di una situazione quantomeno originale – e apparentemente senza precedenti, almeno da queste parti.

LA NOSTRA ANTICIPAZIONE DI IERI:

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CORONAVIRUS, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO