NOVITÀ PER IL CINEMA VALSASSINESE: TRA PASTURO, PREMANA E PAGNONA



Negli ultimi anni in Valsassina è cresciuto  e si è rafforzato l’interesse per il cinema. Non quello da multisale e attori famosi, ma quello "prodotto in casa" e che trova il proprio palcoscenico nei paesi della valle, anche scritturando un cast locale che vede i residenti, più o meno abituati alle telecamere, in prima linea.

Tra le pellicole prodotte ricordiamo i lavori del duo Rocchi-Demonte, attualmente ai box, che hanno anche condiviso i propri lavori cinematografici su Valsassinanews. Ultimi, in ordine di tempo,  i frammenti del Paranormal Noir made in Valsassina Willa Wilson con la narrazione delle avventure parallele di Sir Edward Kelly, collega e alter-ego della stessa Willa Wilson.

Sempre in Alta Valsassina, in attesa che la redazione de "Il Corno"  inizi ad anticipare qualche elemento sul film al momento in produzione a Premana, Ora cammina Con Me del pagnonese Stefano Tagliaferri parteciperà (fuori concorso) ad un’importante rassegna.

Si tratta del Film Festival della Lessinia (FFDL) che si svolgerà dal 23 agosto al 1 settembre 2013 a Bosco Chiesanuova (Verona) e che è giunto alla diciannovesima edizione.

La storia di Anna sbarca quindi in Veneto e verrà proposta al pubblico nella categorie "altre montagne", a farle compagnia altri 66 film provenienti da tutti i paesi e con rappresentanza per ogni continente. Per chi volesse seguire la proiezione in trasferta l’appuntamento è per mercoledì 28 agosto alle 10,30.

In Centro valle è invece stata ultimata la prima tranche di riprese del film "il Cielo in me- Vita irrimediabile di una Poetessa- Antonia Pozzi"  (Registi Bonaiti-Ongania) e nel corso di una serata a tema il numeroso pubblico ha apprezzato le anticipazioni servite. A settembre inoltre verranno allestiti nuovi set e sono previsti nuovi ciak  tra Pasturo,  Milano e Lecco. La Giunta Esecutiva della Comunità Montana dal canto proprio ha roconosciuto la duplice valenza del film, sia di valorizzazione letteraria che del territorio.

Antonia Pozzi è stata infatti definita come una delle voci più importanti della poesia del  primo Novecento e nell’ambito di finanziamenti destinati al sostegno di interventi  opere culturali sono stati stanziati 4.000 euro, a parziale copertura delle spese complessivamente sostenute per la realizzazione del film  (35 mila euro).
 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO