AMENITÀ DALLA VALSASSINA E DINTORNI/32 ESTERNAZIONI NOTTURNE DI CICERUACCHIO



Doppia razione introbiese, visti i temi di attualità che pongono questo paese al centro dell’attenzione a livello locale. Ma c’è spazio anche per l’amministrazione del capoluogo di provincia e i suoi dirigenti, la "solita" Sagra delle Sagre con i suoi numeri e la politica lecchese, per una annotazione legata all’ex senatore Rusconi.

Eccovi allora le "esternazioni notturne" di Ciceruacchio, giunte con oggi alla puntata n. 32.

* La maggioranza che vorrebbe governare Introbio, ha adottato Il Piano Generale del Territorio.
Nel giro di poco tempo sono giunte in comune oltre sessanta di “Osservazioni” da privati o da varie figure giuridiche.
Se uno ha la pazienza di leggersele si renderà conto della qualità di questi amministratori.
Ne scelgo una, anche riportata da
VN.
Legambiente provinciale di Lecco ha lanciato l’accusa di omissione di atti d’ufficio, perchè il nuovo PGT non ha recepito sia alcune leggi regionali tuttora in vigore che alcuni deliberati della stessa amministrazione comunale: studio della valutazione di incidenza in conformità alla Rete Ecologica Regionale, studio naturalistico del lago di Sasso, legge sui “geositi” che riguarda Introbio (cascate del Troggia),
A conclusione dell’esposto, Legambiente chiede la revoca di questo PGT e la riadozione di un altro PGT integrato di quanto mancante.
Morale della favola. Tutte queste omissioni, sono solo dovute a dimenticanze o dietro c’è dell’altro?

SAGRA 2013 INAUGURAZIONE (1)* Non si è ancora conclusa la Sagra delle Sagre che già l’Associazione la Fornace, con un dispiegamento di fanfare, ha comunicato al popolo che si sono abbondantemente superate le 50.000 presenze di visitatori.
Il trucchetto per sparare queste cifre l’ha spiegato a VN uno che se ne intende, Claudio Baruffaldi, già presidente della Comunità Montana.
Argomenta che basta contare il numero delle automobili parcheggiate, moltiplicare per 4 passeggeri e, aggiungo io, arrotondare a piacimento per eccesso.
Scommettiamo che anche quest’anno, nella peggiore delle ipotesi, supereremo abbondantemente le 100mila presenze?
Morale. Questa è la consueta storia confezionata sapientemente ad usum mediatico, non rendendosi conto che l’opinione pubblica è tutt’altro che boccalona.

http://www.valsassinanews.com/image/original/8647.jpg
* E’ repentinamente cambiato il clima dei rapporti tra l’amministrazione di Introbio e l’impresa Bregaglio di Lecco.
 Messi alla berlina gli “spondisti” che più o meno palesemente sostenevano quest’ultima, il borgomastro Fernando Rupani è passato al contrattacco.
Dopo avere ampiamente documentato che la strada per la val Biandino ha più proprietari (un centinaio), vanificando i sogni imperiali della Bregaglio, ha fatto rimuovere un cancello di ferro e legno apposto abusivamente dalla stessa, poco dopo il rifugio Madonna della Neve verso l’alpe di Sasso.
Una botterella che comporterà anche il risarcimento dei costi di demolizione, quantificati in mille euro, a carico della società lecchese.
 

''RUSCONI HA FATTO BENE AL TERRITORIO'': <br>CACCIA AL SOSTEGNO ANCHE IN VALLE* L’ex senatore del PD Antonio Rusconi, dopo la trombata alle elezioni, ha scelto di ritornare a fare il lavoro di prima, cioè l’insegnante. Una meritevole decisione  non emulata da altri suoi colleghi che si trovano nella stessa situazione, forse perchè un lavoro vero e proprio non l’hanno mai avuto.
E a “risarcimento” trafficano per ottenere qualche ricca prebenda in Regione o in qualche municipalizzata.  Purtroppo riuscendoci.
Rusconi, interpellato sullo stato di salute della governance democristiana di Lecco, osserva che è necessaria una doverosa “disciplina di partito per sostenere sindaco e giunta”.   Traduzione: non disturbate il manovratore.
Già, perchè durante quest’ultimo anno si sono sprecate le fibrillazioni nella maggioranza, spesso culminate con la mancanza del numero legale in aula.
L’ultima tensione aveva riguardato Ivano Donato, accusato di gestire il suo assessorato in modo “personalistico”. Dureranno? 

* Dulcis in fundo su cui riflettere. Il Comune di Lecco paga ai suoi sette dirigenti uno stipendio che va da 8mila a oltre 5 mila euro lordi al mese!!!. Anche questi sono costi della politica, seppure indiretti.

————————————————————————————————-
 

AMENITÀ DALLA VALSASSINA E DINTORNI<br>ESTERNAZIONI NOTTURNE DI CICERUACCHIOAngelo Brunetti detto Ciceruacchio (Roma, settembre 1800 – Porto Tolle, 10 agosto 1849) fu un oste e un patriota italiano, che combatté per la seconda Repubblica romana, alla cui caduta fuggì con Giuseppe Garibaldi per raggiungere Venezia. Il soprannome ciceruacchio, datogli da bambino, è la corruzione dell’originale romanesco ciruacchiotto (grassottello).

[da Wikipedia.it]

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO