EMERGENZA ALTOPIANO/INTERRUZIONI E DISAGI. AGGIORNAMENTI COSTANTI



Una voragine del diametro iniziale di circa un metro e ora vastissima, profonda 18 metri si è aperta nella Strada Provinciale 64, nel territorio di Cremeno all’altezza della diramazione per Cassina e Moggio, dove il suolo fu già protagonista di un evento franoso più di un decennio fa. La copertura di asfalto è stata risucchiata nel terreno attorno alle 15 del pomeriggio, insieme ad una ingente quantità di terreno. La buca nella foto recente non è molto più grande del vuoto creatosi contemporaneamente al primo cedimento di asfalto. La copertura stradale è stata divelta nella serata di ieri senza quindi interferire col movimento del materiale all’interno.

Osservando le condizioni dell’asfalto nulla poteva far presagire tale erosione in atto. Il manto dell’incrocio era infatti in più che buone condizioni, per nulla martoriato da buche e rappezzamenti come invece nel tratto che conduce al ponte della Vittoria.

Durante la notte la voragine si è comunque allargata inghiottendo altro asfalto e persino un blocco di cemento posto a limite estremo della zona a rischio (per la precisione si trattava di un blocco isolato, interno al perimetro di sicurezza).

Le forti pioggie insieme all’acqua che già transitava nelle condotte sotterranee aperte hanno causato dapprima il riempimento del ‘bacino’, che una volta saturo ha scaricato acqua e terriccio nella valletta accanto al parco giochi allagando alcune abitazioni. Immediato il provvedimento di evacuazione per 4 nuclei familiari.

Ore 18.00: Si stanno verificando forse in questo momento i disagi peggiori per quanto riguarda le telecomunicazioni nei comuni di Cassina e Moggio. La linea telefonica e la fibra ottica infatti risultano disattivate, proprio a causa degli interventi emergenziali attivati sin da questa mattina. Non dovrebbero invece subire interruzioni le coperture di telefonia mobile e la rete Eolo. 

Ore 16.20: L’ufficio stampa dei Vigili del fuoco trasmette l’immagine della casa allagata nella notte a causa dell’acqua convogliata e poi rigettata dal ‘bacino’ (visibile a fondo pagina). Il comunicato stampa del Corpo recita inoltre ”Dai primi accertamenti effettuati e dalle informazioni assunte in posto, si è rilevato che –  alla profondità di circa 10m sotto il piano stradale, ove scorre un torrente intubato – si è verificato un crollo di una porzione del tubo, con ostruzione dello stesso. Si è pertanto determinato un aumento del livello d’acqua a monte, creando l’allagamento. Un successivo sifonamento ha determinato poi il defluire delle acque e il trasporto del terreno con formazione della voragine osservata, profonda circa 10 m. Le abbondanti piogge e la rottura di una fogna bianca proveniente da altri due paesi montani, con notevole portata, hanno accresciuto l’instabilità delle pareti della voragine, con aumento delle dimensioni della stessa e progressivi crolli delle pareti di natura sabbiosa e del manto stradale sovrastante. All’ interno della voragine è stata riscontrata la presenza di sottoservizi elettrici e soprattutto di due condotte del gas metano, di cui una in media pressione, che al momento non hanno subìto danni, ma sono in condizioni di precario equilibrio.La squadra VVF sta prestando assistenza con l’autopompa serbatoio  (APS) al personale dell’azienda distributrice del gas che sta operando uno scavo per arrivare ad intercettare la tubazione di bassa pressione, mentre  la tubazione in media pressione è stata già intercettata. Inoltre i Vigili del Fuoco stanno fornendo assistenza al personale del Comune per deviare il percorso della fogna bianca per evitare ulteriori cadute e crolli dovuti al dilavamento delle acque”.

Ore 16.00: Nel primo pomeriggio il perimetro di sicurezza è stato reso inaccessibile con bariere mobili e transenne. I tavoli tecnici di provincia di Lecco e comune di Cremeno sembrano convergere sull’idea di realizzare un nuovo tracciato stradale che non transiti più sull’area instabile.

Ore 12.00: La viabilità lungo il percorso alternativo (vedasi mappa in basso) è, come prevedibile, congestionata. Si suggerisce perciò di non mettersi in auto se non strettamente necessario.

Durante il sopralluogo al cantiere della Lecco-Bergamo a Chiuso il presidente della provincia di Lecco Stefano Simonetti ha rilasciato una dichiarazione all’inviato di Lecconews.lc. L’ente che rappresenta è in costante contatto con i sindaci dell’altopiano ed insieme a loro si è già richiesto l’intervento degli enti superiori (in particolare regione e governo) per ottenere una copertura finanziaria per gli interventi emergenziali e di ripristino, a questo momento stimata attorno ai 500.000 euro.

Gli uffici tecnici stanno già considerando la realizzazione di una ‘passerella di emergenza provvisoria‘ al fine di provocare il minor disagio possibile alla circolazione stradale. Si è inoltre fatta ulteriore pressione circa la necessità di attivare opere di monitoraggio del rischio idrogeologico per tutto il territorio provinciale.

Ore 10.00Il vertice di questa mattina ha preso provvedimenti per mettere in sicurezza la zona cercando al contempo di limitare i disagi.

VIABILITA’: L’area interessata dallo smottamento è stata delimitata per un ampio raggio, tale da comportare nella serata di ieri la chiusura della strada.
? I collegamenti tra Cremeno e Cassina, quindi Moggio, sono garantiti transitando da via don Luigi Spagnoli, la strada che dalla piazza di Cremeno raggiunge la parrocchia e prosegue verso il cimitero e dunque Cassina. Un senso unico alternato verrà installato in mattinata.
? La strada provinciale è interrotta venendo da Maggio poco oltre il ponte della Vittoria. Arrivando da Barzio e Cremeno all’incrocio con via Giorgio Combi (Carrefour – Stube – Banca della Valsassina). Per raggiungere quindi l’altopiano oltre il ponte della Vittoria (fatta eccezione per pochi civici) è necessario transitare dal ponte ‘Fola’.

SERVIZI: Il bivio è uno snodo strategico anche nella distribuzione dei servizi per tutto l’altopiano (gas, acqua, fibra ottica). Poiché queste reti non sono evidentemente in sicurezza si sta provvedendo in questo momento alla creazione di un bypass, un tracciato sicuro lungo il quale incanalare queste reti.
Per permettere ciò tutto l’altopiano subirà sospensioni dei diversi servizi, ad intermittenza e probabilmente durante tutta la giornata.

Su questa stessa pagina costanti aggiornamenti sulla criticità.

> VORAGINE SULLA PROVINCIALE TRA CREMENO E CASSINA
Questa la diretta di ieri

 

 

 

Come si presentava la voragine ieri. Il vuoto sotto l’asfalto non era molto superiore a quello svelato dopo aver ‘scoperchiato’ il manto stradale.

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CHE SI DICE DEI VALSASSINESI FUORI DALLA VALLE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO