LA VERA STORIA DELL’ALBANESE “CATTIVO” CHE SPARA CONTRO IL KOSOVARO SICURAMENTE “BUONO”



CARABINIERI A BARZIOBARZIO – Si scontrano (pare) per una banale questione stradale, uno dei due – il pregiudicato di origine albanese – estrae una pistola e spara, fortunatamente senza colpire l’altro, un artigiano kosovaro ben inserito nel contesto sociale valsassinese, poi fugge a bordo di un motorino.

L’estrema sintesi è questa, in mezzo ci stanno i dettagli, quei particolari che fanno sì che una brutta storia solo per miracolo non si sia tramutata in una tragedia.

CARABINIERI A BARZIO GIUBBOTTO ANTI PROIETTILESuccede in un pomeriggio di fine ottobre: l’albanese residente a Maggio noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti ha un litigio con il giardiniere barziese di adozione. E spara. Un miracolo fa sì che il “buono” se la cavi e riesca a chiamare i carabinieri. Che subito scatenano la caccia all’uomo, ancora in corso in serata. L’inseguito viene braccato per tutto l’Altopiano e in Valsassina da numerose pattuglie dell’Arma. Potrebbe essere ancora armato.

Una brutta storia, finora senza esiti gravi ma che mette in allarme un  territorio e due famiglie. Compresa quella dello sparatore, gente incolpevole. Speriamo finisca presto e per il meglio.

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031