BARZIO/PAESE “OSTAGGIO” DEGLI SCIATORI? LE REAZIONI SUL GRANDE QUESITO DI OGNI BUON INVERNO



BARZIO – “Barzio assediata dagli sciatori, parcheggi saturi, viabilità al collasso…” Il tema in Altopiano si ripresenta ogni inverno, o più precisamente ogni qual volta la stagione sciistica si rivela positiva, con tanta neve e le località a valle dei Piani di Bobbio messe a dura prova dal flusso di appassionati.

Il contributo di un lettore, pubblicato ieri ha riaperto il vaso di Pandora e dato il via a un interessante dibattito tra la community di ValsassinaNews. Posizioni a volte anche molto distanti tra loro, in ognuna vi sono spunti di riflessione e confronto. Proponiamo dunque due interessanti lettere giunte in redazione e alcuni commenti andati per la maggiore sui canali social del giornale.

BOBBIO parcheggi-funivia barzioRisposta alla lettera dell’ affezionato lettore in merito all’assedio a Barzio
Caro lettore, ho anche io una seconda casa a Barzio e come lei noto la guerra da “homo homini lupus” alla stazione di partenza della cabinovia (sabato, domenica e festivi). Ciononostante credo che questa sia la logica conseguenza di un esteso benessere, impensabile decenni fa. Quale l’alternativa ? Prolungare la cabinovia ? Mi scusi ma il suo interesse  a questa soluzione si scontra con quello di altri (io in primis) che invece ne verrebbero penalizzati. A parte i costi associati a questa soluzione, lei sposterebbe il problema del traffico e inquinamento a valle e magari incrementerebbe anche il numero di sciatori, portando poi il problema a monte (ai piani di Bobbio). Ma di quanti giorni di assalto stiamo parlando ? Eppoi nei centri commerciali, sulle spiagge d’agosto, nelle stazioni della metropolitana, sulle strade che portano a Milano non c’è la stessa situazione congestionata ? Si potrebbe anche andare a vivere in uno dei tanti bei tranquilli borghi di montagna in cui non va più nessuno perché i giovani non trovano nulla, perché il comune non organizza nulla, perché i negozietti chiudono stritolati dai pochi avventori, perché non c’è lo scenario naturale dei piani di bobbio che permettono di praticare un sano sport quale è lo sci. Sulle seggiovie sento criticare da tanti i piani di Bobbio: la gestione, l’innevamento, i prezzi, i parcheggi, le navette, la pendenza e  la facilita’ delle piste, le code ai ristoranti…   Io sono contenta. Chi si accontenta gode. Una quasi sciatrice.
D.P.L.

Dopo aver letto la lettera del lettore di valsassina news che parla dei problemi di viabilità a Barzio, dovuti all’affluso dei sciatori ai piani di Bobbio. Premesso che sono un cittadino di Barzio non posso far altro che dare ragione al lettore.
Io penso che questa situazione nuoce al Turismo di Barzio,oltre che mettere in difficoltà i sciatori fa  scappare tutti i turisti che vorrebbero godersi una giornata tranquilla a Barzio.
Soprattutto i commercianti dovrebbero sapere che gli sciatori occasionali non lasciano niente a Barzio,in quanto salgono ai piani di Bobbio per poi tornare direttamente a casa;portando via posti agli altri turisti.
Con il prolungamento della cabinovia resterebbe comunque l’arroccamento al vecchio parcheggio migliorando la vita Turistica di tutti i villeggianti
R.G.

BARZIO NEVE AUTO FERME VIA MILANOPiu’ o meno i giorni di disagio, contando Natale e altri weekend, sono circa 20 giorni, non credo bisogna far polemica per 20 giorni di disagio, fortunatamente c’è chi ancora crede nella bellezza di questa Valle, fortunatalmente possiamo ancora sopravvivere grazie a questo turismo. Verso le 15 i parcheggi iniziano a svuotarsi e ognuno è libero di godersi le passeggiate e tutto il resto. Viviamo grazie a 3 funivie e alle belle montagne che ci circondano, se si fa polemica anche su questo possiamo considerarci morti. Ben vengono i turisti, nuovi e “vecchi”, ben venga tutto ciò che può aiutare a dar vita alla Valsassina
S.C.

A parte che di seconde case ormai ce ne sono gran poche, quindi direi che Barzio fa benone ad incentivare il mordi e fuggi, che tra l’altro spesso lascia più soldi degli altri tipi di turisti, salvo rari casi. Per il resto io sono residente e dormo tutto l’anno nonostante abbia sotto casa 2 pub e una fermata bus navetta e riesco pure a parcheggiare… Questa mi sembra una polemica sterile ed inutile, considerando poi che si tratta di 15 giorni circa e se si ha la seconda casa si può tranquillamente salire anche in altri momenti evitando quindi il caos.
E.C.

bobbio auto parcheggi conca gen16 OK 2Io abito a lato della strada che sale alla funivia. Traffico o non traffico ho sempre dormito fino all’ora di alzarmi senza essere disturbato dalle auto. Chi abita vicino al campanile, con le pretese del giorno d’oggi, fra poco vorrà abbatterlo ad ascoltare tutti! 
Le stazioni + blasonate nella vicina Valtellina hanno una strada che crea imbuto e costringe tutti a ore di coda (prima in Valtellina e poi a Lecco sulla Ss36). Li lo smog, il caos, il traffico ecc. Sono ok invece?
Forse bisognerebbe anche accontentarsi ogni tanto e non pretendere mari e monti!
S.I.

C’è stata la possibilità di spostare la cabinovia nella piana di Pasturo, non l’han voluto ed adesso, dispiace dirlo, ma si devono tenere questa situazione.
L.B.

 

Immagini di repertorio

 

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME TI COMPORTI IN OCCASIONE DEL "BLACK FRIDAY"?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

VN SU FACEBOOK