LA SEGNALAZIONE: “CHIODI GIÀ PROBLEMATICI A BAIEDO, INTANTO MANCANO SOLDI PER SISTEMARE LA GRIGNETTA”



PASTURO – La “denuncia” (fotografica) giunge da appassionati di roccia ma si somma a segnalazioni ricevute già tempo fa dalla nostra redazione, dopo i lavori di sistemazione effettuati quest’estate a Baiedo (e non solo) grazie ai finanziamenti regionali erogati alla Comunità Montana nell’ambito di un progetto per le falesie lecchesi da 200mila euro in Valle più altri 200mila per l’area intorno al capoluogo.

Lavori che stando ai giudizi ben poco lusinghieri raccolti, non sarebbero stati fatti al meglio. Anzi.

BAIEDO catene MESSE MALE“Inviamo materiale fotografico su quanto fatto alla via Folletto alla rocca di Baiedo vicino a Pasturo. La zona la conoscete di sicuro, noi siamo rimasti basiti – ci scrivono – perché dopo i disgaggi effettuati ci sono ancora sassi pericolanti e i chiodi come si vede dalla foto già problematici a pochi mesi dalla loro intallazione. Se questi lavori sono fatti con soldi pubblici allora è grave. Cercate di saperne di piu’ voi giornalisti che magari avete piu’ ascolto di noi semplici scalatori domenicali”.

Come detto, queste parole si sommano a quanto raccontato da alcuni esperti. Sui chiodi (vedi immagine a destra) ci è stato detto che non possono risultare buchi in qualche modo “aperti” dopo la risistemazione. In sostanza, chi opera prima rimuove il chiodo dall’alloggiamento e pulisce l’interno, poi una volta resinserita la chiodatura riempie di resina con cura e attenzione in modo appunto da non lasciare “aria”. Cosa che nello specifico pare non essere avvenuto.

BAIEDO crepeAltra osservazione sui disgaggi. A detta di addetti ai lavori, a Baiedo si è quasi “esagerato” ma dopo la rimozione a forza dei massi pericolanti sarebbe rimasto ancora molto materiale mobile e messo male – dunque potenzialmente pericoloso. Eppure, anche per Baiedo sono stati spesi bei soldi (pubblici), nell’ordine di decine di migliaia di euro.

Ed ecco allora la vox populi della montagna, la critica che a mezza voce ma fermamente afferma “Tanta spesa per questi lavori ma adesso non c’è più un euro per quel che accade ad esempio in Grignetta” [vedi nostro articolo dell’altro giorno].

Insomma, un malessere diffuso che si aggiunge alle polemiche esplose in passato, quando la Comunità Montana affidò – con procedura comunque chiara – l’appalto di questi ed altri lavori a ditte esterne, gente non valsassinese/lecchese per delle opere che adesso ricevono ulteriori “bordate” ad alzo zero per il risultato degli interventi.

Il nostro giornale come sempre è a disposizione degli interessati e in generale di chi voglia dire la propria sugli argomenti di maggiore attualità.

Scriveteci sul tema a info@valsassinanews.com.

SLAVINA DIRETTISSIMA GRIGNA

La recente mini frana sulla Grignetta

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728