AI RAGAZZI DI CIVATE LA SECONDA EDIZIONE DEL TORNEO 12 ORE DI TACENO



TACENO – Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato sabato al centro sportivo Biorca di Taceno, dove sin dalle prime ore del mattino le sedici squadre giunte da tutta la provincia e non solo hanno battagliato, calcisticamente parlando, per aggiudicarsi il trofeo in memoria di Fabio Castagna ed il premio in denaro. Alle 15:40 sono terminati i gironi eliminatori che hanno sancito il passaggio ai quarti delle prime due classificate di ogni girone.

Per il girone A sono passate ai quarti i premanesi della Ferramenta Start ed i giovanissimi del Cortenova dell’Herta Vernello, per il girone B i derviesi dell’a ***** duro e la formazione mista di giovani del Bayern Minchien, per il girone C i Valsassinesi de I Pastelli ed i ragazzi di Casargo dell’Atletico Namec mentre dal girone D hanno avuto accesso alla fase ad eliminazione diretta i brianzoli della Vallini e Castagna edi Civatesi del Partizan Degrado.

Il primo quarto ha visto trionfare il Bayern Minchien per 7-3 ai danni della Ferramenta Start, il secondo si è concluso in favore dei derviesi che hanno battuto i giovanissimi del Cortenova per 1-0, il terzo è terminato 4-1 per il Partizan Degrado contro I pastelli mentre l’ultimo quarto ha visto la vittoria dei campioni in carica della Vallini e Castagna per 4-3 contro i ragazzi di Casargo.

Le semifinali e le finali sono state sicuramente le partite più spettacolari dell’intero torneo: nella prima semifinale i civatesi del Partizan Degrado hanno superato per 7-5 i ragazzini del Bayern Michien, che mai hanno mollato disputando un grandissimo torneo; la seconda semifinale era la finale annunciata del torneo ma le due squadre che giocano a futsal tutto l’anno si sono dovute scontrare nel penultimo atto che ha visto la Derviese sconfiggere per 4-3 i ragazzi della Vallini e Castagna che l’anno scorso avevano alzato al cielo il trofeo della prima edizione.

Nella finalina di consolazione gli ex campioni in carica hanno battuto 3-2 il Bayern Minchien, sicuramente la sorpresa di questo torneo, mentre la finalissima è stata combattutissima: al 30° minuto il taccuino del signor De Lazzari di Lecco segnava il punteggio di 5-5 (con un gol fantasma che ancora lascia parecchi dubbi ai ragazzi della Derviese). La sfida più importante si è decisa allora agli shoot-out (prima volta): sbagliano tutti con gli estremi difensori a farla da padroni, l’unico shoot-out segnato – che risulterà poi decisivo – è quello di Jordi Lao (classe ’95, ex Renate) che infila il portiere sotto le gambe decretando così la fine del torneo che si conclude 6-5 in favore del Partizan Degrado di Civate.

A fine serata i ringraziamenti a tutti coloro che hanno collaborato per l’ottima riuscita di questa seconda edizione, poi le premiazioni delle prime quattro squadre classificate da parte della famiglia Castagna.

Una curiosità: i gol segnati sono stati 177, stessa cifra di reti segnate lo scorso anno. Coincidenza?…

Marco Marongiu




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

PRIMA ANNONE, POI GENOVA: PASSARE SUI PONTI FA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...