IL DIARIO DI UN VIAGGIO (PERICOLOSO) SULLA SP65 “SOTTO FRANA”



PERLEDO – Come molti automobilisti sanno, dal 13 dicembre del 2017 la Strada Provinciale 65 di Esino è interrotta nel tratto tra il bivio del Cainallo e l’abitato di Parlasco, a seguito di un imponente smottamento di roccia nel territorio comunale di Perledo.

In una bella domenica con molto sole e poche nuvole, un gruppo di gitanti ieri l’ha percorsa nonostante il “divieto” (violato a dire il vero da tanti), inviandoci il giorno dopo una mini cronaca molto interessante. Eccola, pubblicata integralmente e seguita da un nostro “dossier” sulla frana.
,

3 giugno 2018 – Da Cainallo a Cortenova in auto. Malgrado “divieto”
Risultati immagini per SP65 scenic routeDi ritorno da una gita in montagna, a Esino Lario, decidiamo di rientrare passando per la Valsassina lungo la SP65 che ricordiamo di aver percorso anni fa, una strada molto bella che non per niente riporta con orgoglio su alcuni cartelli simil strade USA la dicitura “scenic route“.

Fama non esagerata perché davvero la ‘route‘ è piena di scorsi spettacolari, tra boschi e tornanti da brivido che non per caso vengono usati anche per i rally.

Problema: venendo da fuori incrociamo un cartello ben diverso che ci dice come la strada sia chiusa a causa di frana. Acc .. Però una ragazza che viaggia con noi è sicura che si possa passare. Io al volante non sono convinto e chiedo di verificare; parte una telefonata e da una frazione di Cortenova un amico della nostra compagna di viaggio conferma: “Tra, si passa. Sarebbe vietato ma ci girano in tanti, in realtà la frana è delimitata e si può transitare. Solo fate attenzione perché magari qualcuno la prende un po’ “in allegria” visto che appunto sarebbe chiusa ..”.

Non troppo convinto, visto che la macchina è mia e siamo in 5 a bordo, mi faccio spingere dagli altri e proseguo, rallentando la marcia visti i consigli di uno del “posto”. E infatti fatte poche curve ecco tre moto che quasi ci “tagliano” la strada, sfiorandoci. Le menate (mie) aumentano, gli altri dicono che ormai siamo in ballo e dobbiamo ballare e allora l’accordo è che ok, andiamo avanti ma PIANO.

FRANA PARLASCO verticalCi metteremo alla fine una quarantina di minuti, forse di +, prendendoci anche il tempo per la foto che allego, quando “finalmente” arriviamo alla famosa frana. E che frana! Tanta roba davvero sulla strada ma quello che + colpisce è che per proseguire si deve fare una sorta di gimkana che ti fa passare proprio sotto monte, sfiorando i grossi massi venuti giù. Vero, in realtà non si dovrebbe nemmeno essere lì, ma allora ci chiediamo: perché lasciare i varchi aperti? Forse per ambulanze o roba così?

Di macchine ne incroceremo alla fine una dozzina, forse qualcuna di più. Addirittura una è parcheggiata e vuota, a pochi metri dallo smottamento. Anche tanti motociclisti, sembra proprio una strada americana ..

Passiamo per Parlasco e anche lì c’è una seconda frana, molto più piccola ma delimitata male e con un macigno “in punta”, in mezzo alla strada. A segnalare i sassi soltanto una banda bianca e rossa, praticamente nulla!

Ancora un’auto che in curva ce la troviamo praticamente addosso, mi sa che qua la gente pensa che non circoli nessuno e allora corre come in un rally .. Lo dico a chi leggerà: non fatelo!. Lasciate stare fino a quando non la sistemeranno, speriamo presto. E se proprio DOVETE, almeno andate cauti che si rischia di brutto.

Chiudo segnalando quello che vedono e sanno i compagni di viaggio: qua al momento giusto è il paradiso delle castagne. Proprio una bella strada, mi auguro torni rapidamente percorribile. Mi firmo con uno pseudonimo visto che, ripeto, sono stato un imprudente ‘pirata’ stradale ..

Ciao
MAX

————————————————————————

DOSSIER/GLI ARTICOLI SULLA FRANA DALL’ARCHIVIO DI VN




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

QUALE AREA DELLA VALSASSINA SECONDO TE È LA PIÙ BELLA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...