PARTIGIANI BARZIESI ASSASSINATI ALLA BAITA PESCIOLA. L’ANPI A BOBBIO PER NON DIMENTICARE I FATTI DEL 1944



BARZIO – Sono passati 75 anni dai tragici fatti di sangue del 1944 sui monti valsassinesi e proseguono le commemorazioni dell’Anpi in memoria di coloro i quali persero la vita durante la guerra civile.

Era il 20 febbraio del ’44 quando alle baite Ceresola in Valtorta una banda fascista catturò, rapinò e fucilò Eufrasio Molteni, Cesare ValsecchiEraldo Cavestri. Il giorno dopo alla baita Pesciola ai Piani di Bobbio la stessa banda, in abiti da partigiani, tese un agguato a Carlo Amanti, Giovanni Gargenti, e Natale Arrigoni. I primi due furono freddati a colpi di pistola e fucili, l’Arrigoni venne invece pugnalato e riuscì a salvarsi fingendosi morto. Fu soccorso moribondo da alcuni montanari e curato; venne poi deportato e quando dopo la guerra fece ritorno entrò nell’amministrazione comunale di Barzio.

Sabato 23 febbraio l’appuntamento con la sezione valsassinese dell’Anpi – ritrovo alle 10 alla partenza della sciovia Valtorta – per omaggiare i caduti e ricordare quei fatti.

 

Tags: , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, CHE FINE HA FATTO ?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio: 2019
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728