UN ‘IPER’ A PASTURO? LA LETTERA: “TUTTA L’AREA È A RISCHIO ESONDAZIONE”



Gent.ma redazione,
sono un amico di Roberto e per puro caso ho letto or ora le sue considerazioni sull’ipotesi dell’apertura di un centro commerciale nel fondovalle della Valsassina vicino alla fornace nel Comune di Pasturo.

Poiché anche io ho una casa come villeggiante nel Comune di Pasturo, quando ho letto i vostri articoli sulla questione mi sono allibito.

Svolgendo una professione tecnica ho voluto consultare lo strumento urbanistico del Comune di Pasturo e ho constatato che dove dovrebbe nascere il nuovo supermercato il vigente strumento urbanistico assegna tutta l’area a ridosso del torrente Pioverna ad un vincolo sovraordinato (PAI) ciò significa che per possibili insediamenti edilizi bisogna ottenere l’autorizzazione dal Magistrato del Po che ha sede a Parma ed in regione Lombardia per gli uffici periferici.

A questo punto la curiosità mi ha spinto a consultare cosa dice il PAI del Magistrato del Po in merito alla tutela dei torrenti.

Consultando il sito ho scoperto che tutta l’area che potrebbe essere quella interessata dal progetto supermercato è a rischio esondazione.

Ora – al di là del fatto che la Valle è vaccinata quando si tratta di prendere posizioni forti per la tutela dell’ambiente – (vedi battaglie per piana di Balisio; per evitare arrivo funivia sul fondovalle ed altro ancora) -, io sono fermamente contrario come cittadino e come villeggiante a questo scellerato progetto, annoveratemi pertanto tra i contrari (ho già votato).

Poi mi chiedo, come possono:

  • il Comune di Pasturo;

  • il Servizio Territoriale della Regione Lombardia;

  • La Provincia di Lecco che ha un Piano Territoriale vigente;

  • il Magistrato del Po;

  • e la stessa Regione che ha emanato qualche tempo fa la legge territoriale per evitare il consumo del suolo

autorizzare un così stupido progetto in VIOLANDO ED IN DISPREGIO alla volontà di tutela del territorio da questi Enti manifestata.

Sarebbe interessante sapere se qualche Autorità non abbia già rilasciato qualche sorta di parere favorevole oppure qualche burocrate qualche autorizzazione perché poi questi signori ci verrebbero a dire che non è colpa loro se altri hanno dato pareri ho permessi favorevoli a questa iniziativa di cui la Valle non ne ha certamente bisogno.

Gent.ma redazione i cittadini della Valle devono stare vigili ed eventualmente organizzare dei comitati a difesa del proprio territorio

Grazie se vorrete pubblicare questa mia

In allegato unisco le planimetrie

[Lettera firmata]

 

 > I VINCOLI SOVRAORDINATI A PASTURO (pdf)

> I LIMITI DEL PAI (file pdf)

 

DAL NOSTRO ARCHIVIO: DOSSIER IPERMERCATO A PASTURO

IPERMERCATO IN ARRIVO SULLA PIANA DI PASTURO? “DANNI INIMMAGINABILI ALL’ECONOMIA DELLA VALLE, SALVIAMO I NEGOZI DI MONTAGNA!”

 

UN IPER A PASTURO: IL DIBATTITO SI ACCENDE MA PER I LETTORI È NO

IL SONDAGGIO: SÌ O NO AL NUOVO IPERMERCATO IN CENTRO VALSASSINA?

IPER IN VALLE, LA DOMANDA DI UN MILANESE: “HA SENSO SCIMMIOTTARE LA MODA DEI CENTRI COMMERCIALI?”




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IL PONTICELLO "FANTASMA" ALLA BOCCA DI BIANDINO

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2019
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930