ELEZIONI/UN PASSO INDIETRO NELLA STORIA: COME HA VOTATO LA VALLE NEL 1946



VALSASSINA – Le elezioni politiche del 2 giugno 1946 furono le prime della storia italiana dopo ventennio fascista. Si votò per l’elezione di un’Assemblea Costituente e contemporaneamente si tenne un referendum istituzionale per la scelta fra Monarchia e Repubblica.

Risultati immagini per MANIFESTI ELETTORALI 1946Ebbero diritto di voto tutti gli italiani, maschi e, per la prima volta, femmine, di almeno 21 anni d’età. Gli aventi diritto appresentavano il 61,4% della popolazione. Si votò per la proclamazione di un’Assemblea Costituente che avrebbe dato origine al nuovo corso istituzionale del Paese. I risultati confermarono la vittoria della Democrazia Cristiana, con il 35% dei voti popolari, e delle sinistre rappresentante da Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) e Partito Comunista Italiano, che insieme raggiunsero complessivamente il 40% circa dei voti popolari ribadendo la tendenza elettorale dell’Italia post-bellica verso le formazioni di sinistra, che ottennero particolare consenso tra le masse operaie, mentre la DC fu votata soprattutto dalla classe media.

Ma in Valsassina a quei tempi, come fu l’esito della votazione? Siamo andati a spulciare tra i dati dell’archivio storico del Ministero degli Interni ed ecco una “mappa” politica della Valle del primo dopoguerra.

La Valle si è dimostrata al 63 per cento democristiana, al 21% socialista e soltanto al 3.35% comunista. La DC è andata molto forte in paesi come Morterone (che ai tempi aveva 161 persone con diritto al voto e alle urne sono andate in 130) con un 88.6% di voti democristiani, Premana (8 su 10) e Pagnona dove nelle votazioni ha raggiunto quasi il 74%. I socialisti invece hanno sfiorato il 40% soltanto Comune di Casargo, tenendosi su cifre tra il 20 e il 30% nel resto dei paesi della Valle (secondo i dati del Ministero, a quell’epoca, risultano soltanto 14 Comuni contro i 18 di oggi).

In contrasto con i risultati nazionali che hanno visto la vittoria della DC con un 35.21% dei voti, seguita dal PSIUP con il 20.68 e dal PCI con il 18.93, in Valle alcuni paesi hanno dato il voto in maniera massiccia al partito Contadini d’Italiache a livello nazionale non ha raggiunto lo 0.5%.

Così, a Casargo questo partito è stata la seconda forza con il 3.34 % dei voti, a Cremeno col 4.32 %, ad Introbio con circa il 9 per cento mentre a Parlasco la percentuale è arrivata addirittura al 34%.

IL VOTO NEL 1946
PAESE PER PAESE

 

DC

PSIUP

PCI

BALLABIO

65,8

15,69

8,38

BARZIO

53,4

27,88

5,75

CASARGO

50,8

36,83

6,11

CORTENOVA

55,4

28,21

3,34

CREMENO

78,1

13,23

1,35

INTROBIO

61,4

25,86

1,71

MARGNO

59,9

30,6

4,1

MORTERONE

88,6

10,53

0

PAGNONA

73,7

16,38

 

PARLASCO

54,8

6,09

 

PREMANA

80

15,92

 

PASTURO

61,4

20,28

 

PRIMALUNA

59,8

22,98

7,11

TACENO

48,8

26,19

5,95

VENDROGNO

60,9

24,75

7,71

TOTALE

63.0

20.77

3.35

.

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA VALSASSINA È BELLA MA...

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO