ERA INVENTATA LA RAPINA IN STRADA A BARZIO: LA FINTA VITTIMA MESSA ALLE STRETTE CONFESSA E CONFERMA LE ANOMALIE ELENCATE DA VN. DENUNCIATA



BARZIO – Nessuna rapina tra via Milano e via Martiri Patrioti Barziesi la scorsa settimana, i carabinieri dopo una settimana di indagini confermano i dubbi già sollevati da Valsassinanews giorni fa. Ora la finta vittima dovrà rispondere di “simulazione di reato di rapina”, per la quale è stata denunciata a piede libero.

È una 64enne residente a Lecco la donna che raccontò di esser stata derubata a Barzio lo scorso martedì 25 giugno: sotto la minaccia di un coltello due extracomunitari si sarebbero fatti consegnare un orologio Rolex, una collana di perle ed un anello d’oro con brillanti, per poi darsi alla fuga a bordo di uno scooter nelle vie circostanti. La lecchese aveva testimoniato il tutto ad una amica la quale su Facebook aveva rilanciato e commentato la vicenda.

Solo giovedì 27 però la donna si presentò dai carabinieri di Introbio per fare denuncia. Ma non fu solo questo dettaglio a far sorgere dubbi. La signora è stata dunque convocata e, messa davanti alle evidenze dei fatti, è crollata ed ha ammesso di aver simulato la rapina per attirare l’attenzione dei propri familiari.

 

LEGGI ANCHE

IL “GIALLO” DELLA PRESUNTA RAPINA DI BARZIO, TRA RAZZISMO SOCIAL, ORARIO ANOMALO E TELECAMERE

 

Tags: , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

EMERGENZA CORONAVIRUS: TI BASTANO I SOLDI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO