RASSEGNA ORGANISTICA: QUESTA SERA E GIOVEDÌ, DUE CONCERTI IN ALTOPIANO PER CONCLUDERE LA 48ª EDIZIONE



CREMENO/BARZIO – Si conclude con due concerti in altopiano la 48ª Rassegna Organistica Valsassinese che anche quest’estate ha dato lustro al prezioso patrimonio organaro del nostro territorio ospitando solisti e concertisti di fama insieme a giovani talenti della musica organistica.

Il prossimo appuntamento, martedì 10 agosto, sarà a Maggio di Cremeno nella chiesa S. Maria nascente: Federico Terzi all’organo Mascioni op. 1046 del 1982 eseguirà brani di Vivaldi, Bach, Petrali e Bossi. Il concerto finale della kermesse sarà invece a Barzio,  giovedì 22, all’imponente organo Mascioni op. 1016 del 1978 di S. Alessandro suonerà Andrea Macinanti con in programma l’immancabile Bach insieme a Paganini, von Henselt e Bossi.

Clicca per leggere i programmi delle serate

Federico Terzi è nato nel 1994, ha conseguito, con lode, il Diploma Accademico di Primo Livello in Organo presso il Conservatorio di Como sotto la guida di Enrico Viccardi. Ha approfondito, poi, il repertorio organistico barocco con Lorenzo Ghielmi presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Attualmente è iscritto al Master d’Orgue en Interprétation Musicale all’Haute École de Musique di Ginevra, nella classe di Alessio Corti. È stato finalista all’edizione 2017-2018 del Premio delle Arti mentre ha riportato il terzo premio – primo non assegnato – al VI Concorso Nazionale di Bibione (Ve). È laureato magistrale, con lode, in Filologia Moderna presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi che riguarda Carlo Borromeo e la musica, in parte pubblicata. Continua la sua attività di ricerca in collaborazione con riviste scientifiche. Insegna presso l’Associazione Musicale Flûte Harmonique di Milano; ricopre l’incarico di Organ Scholar presso la chiesa inglese (Holy Trinity Church) di Ginevra ed è organista presso la Basilica Notre Dame della medesima città.

Andrea Macinanti si è diplomato in Organo, Clavicembalo e Canto ai Conservatori di Bologna e di Parma perfezionandosi poi con Klemens Schnorr a Monaco di Baviera. Si è laureato cum laude alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna e ha conseguito «con menzione d’onore» un Dottorato di ricerca in Filosofia della Musica all’Università di Ginevra. è docente di Organo al Conservatorio «G.B. Martini» di Bologna. Tra le sue numerose registrazioni si segnalano le opere complete per organo di Ottorino Respighi e di Goffredo Giarda per Tactus (casa discografica con la quale è ora impegnato nella registrazione dell’opera omnia organistica di Marco Enrico Bossi) e di Guido Alberto Fano e Giovanni Tebaldini per Elegia. Ha curato numerose revisioni critiche, tra le quali i Fiori Musicali di G. Frescobaldi, l’opera integrale per tastiera di A. Scarlatti e di G.B. Martini (UT ORPHEUS), un’antologia in nove volumi di musica italiana per organo, l’Opera Omnia Organistica di M.E. Bossi e uno studio sull’analisi e l’interpretazione dei Trois Chorals di César Franck (CARRARA). Dal 1994 è co-direttore editoriale della rivista «Arte Organaria & Organistica». È membro dell’Accademia Filarmonica di Bologna e dal 1988 direttore artistico della rassegna concertistica internazionale «Organi antichi, un patrimonio da ascoltare». Nel 2005 è stato insignito dal Presidente Ciampi del titolo di Cavaliere dell’Ordine «Al Merito della Repubblica Italiana».

 

 

Tags: , , , , , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO