COMUNITÀ MONTANA, 4 GRUPPI POLITICI IN ASSEMBLEA. SORPRESA NELLA LEGA: CON L’ASSESSORE IELARDI ANCHE L’ “ASTENUTO” BENEDETTI



BARZIO – Per essere un’assemblea pressoché “monocolore” (all’insegna di una clamorosa maggioranza di centro destra, con fortissima connotazione forzista pari a una ventina di voti su 26), il parlamentino della Comunità Montana V.V.V.R. si presenta piuttosto dinamico, se è vero che dopo l’elezione del presidente Fabio Canepari, del suo direttivo e delle altre cariche si sono formati in via ufficiale ben 4 gruppi politici.

Preponderante come detto quello di Forza Italia, che ha annunciato già la sera del 17 settembre la nomina a capogruppo del moggese Davide Combi.

Ma non mancano sorprese. Ad esempio, l’assenza di una vera e propria opposizione, con la nascita invece di un “gruppo misto” non inedito ma interessante, perché composto dai delegati di due Comuni “di peso” come Primaluna col sindaco Mauro Artusi e Pasturo rappresentata dall’ex vicepresidente dell’ente Guido Agostoni. Quest’ultimo sottolinea al proposito due aspetti: “Non è un gruppo legato al PD, nonostante io sia notoriamente appartenente a quel partito, ma realmente un ‘misto’; mi hanno chiesto la sera stessa se io, Artusi e Benedetti fossimo esponenti di una “opposizione” ma così non è, almeno da parte mia”.

Curioso infatti lo sviluppo della serata con l’elezione della governance della CM: contro il “blocco” di centrodestra si erano espressi proprio Introbio con Benedetti (parole durissime le sue sul senso di comunità ecc. ecc.) ma appunto anche Agostoni e Artusi. Era finita con tre astensioni, che se non sono voti contrari quantomeno non rappresentano una adesione al programma di maggioranza.

Oggi però emerge la novità più “ghiotta”. Dei tre astenuti di quella sera uno ha deciso di entrare nel gruppo della Lega. Si tratta di Riccardo Benedetti, sodale di quel sindaco di Introbio che tanto aveva tuonato contro la politica nelle istituzioni e protagonista (il delegato in Comunità) di un discorso aspro e a tratti rancoroso, con tanto di auto ammissione di una sorta di “conflitto di interessi” data la sua posizione di direttore della Sagra delle Sagre – manifestazione con rapporti economici diretti rispetto all’ente di Pratobuscante.

Benedetti nella Lega. Ma dunque con l’unico altro membro in quota al Carroccio (Ielardi di Colico) che più “di maggioranza” non si può, essendo parte del direttivo di Canepari, in pratica un “assessore” con tanto di delega a Bilancio e Gestioni associate. Insomma, gruppo Lega con dentro un esponente di punta della giunta ma anche uno che si è astenuto sul programma e prima aveva sparato a zero sulle “casacche” di quelli che fanno maggioranza col suo ‘collega’ leghista? Sul serio?…

Benedetti (e Introbio) da frondisti a leghisti: l’antipolitica nel paese di Centro Valle è durata lo spazio di un’estate. Curioso, si diceva. Quantomeno. Perchè così, il Carroccio tiene il piede in due scarpe, apparentemente. A meno che la giravolta di Benedetti non diventi totale, e da ‘censore’ delle logiche di partito non vesta i panni di politico d’altri tempi – rimangiandosi critiche e narrazioni elevate su magliette, etimologia della parola comunità e quant’altro. Nonché quell’etichetta di “parvenu” affibbiata al plenipotenziario forzista sul territorio, Umberto Locatelli. Una parola che certo non è piaciuta, nell’estate del frondismo introbiese, all’autore dell’accordo tra F.I e Lega che ha portato all’elezione quasi “bulgara” di Canepari & C.

Manca infine il quarto gruppo nell’assemblea della CM, che è singolo: quello di Fratelli d’Italia – composto dal solo delegato di Dervio Michael Bonazzola. A completare il quadro, il 26° rappresentante che però è “neutrale”, trattandosi del commissario prefettizio del Comune di Sueglio, Marcella Nicoletti.

Il quadro politico è dunque delineato: maggioranza “potente” di F.I, Fd’I e Lega, con 22 voti a favore più l’ambiguo caso-Benedetti e un gruppo misto formato da due delegati, sulla carta non ostili a priori.

Sogni d’oro insomma per i prossimi 5 anni di mandato, salvo sorprese. Perché come si vede fin dalla sua nascita di fatti curiosi ne succedono, nella bella sala ‘Pensa‘ della sede comunitaria di Barzio, Valsassina.

RedPol

.
LEGGI ANCHE:

COMUNITÀ MONTANA/CANEPARI PRESIDENTE, “OPPOSIZIONE” SOLO DI TRE COMUNI (ASTENUTI): PASTURO, PRIMALUNA E INTROBIO

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

TI FA PAURA LA NUOVA ONDATA DEL CORONAVIRUS?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031