CONTROLLI STRADALI MA L’ALTA VALLE È UN “DESERTO”: UNA DENUNCIA POSSIBILE AL VAGLIO, UN SOLO NEGOZIO APERTO DI DOMENICA



ALTA VALSASSINA – Sono proseguiti per tutto il week end e ancora questa mattina i controlli sui movimenti stradali in Alta Valsassina.

E decisamente gli appelli e la sensibilità generale sembrano aver ottenuto quasi totalmente il risultato sperato: pochissima la gente in giro, prevalentemente autorizzata (ma si parla davvero di un numero risibile di autoveicoli in transito domenica).

In particolare, dopo la decisione di tutti i Comuni dell’area con l’aggiunta di Pagnona e Premana di chiudere il complesso delle attività commerciali – ordinanza alla quale hanno risposto tutti i negozi meno uno – l’esito è stato una sorta di deserto totale  tanto che anche i “posti di blocco” organizzati a Crandola e Casargo hanno visto un numero di verifiche bassissimo e in definitiva, a parte un caso che è attualmente al vaglio in vista di una possibile denuncia, non vi sono stati problemi di sorta.

Tutti i controllati infatti si sono rivelati in possesso di regolari giustificate motivazioni.

Soddisfatti i promotori dell’iniziativa, il sindaco di Crandola Matteo Manzoni che ha fatto la spola sulla Provinciale insieme al vigile di Margno – autorizzato per l’occasione ad operare su territorio comunale diverso – e a Casargo l’altro sindaco Antonio Pasquini, a sua volta accompagnato dall’agente di polizia locale. “Sembra proprio che tutti abbiano capito la gravità della situazione e dunque di conseguenza hanno risposto in modo positivo” commentano i primi cittadini dell’Alta Valsassina.

Le verifiche sono riprese in modo random già questa mattina e proseguiranno nei giorni feriali con la consueta escalation prevista per il fine settimana.

RedAlV

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO CONTRO IL COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO