SOSTEGNO DELL’AGRICOLTURA NELLE AREE MONTANE: UN BANDO DELLA C.M.



BARZIO –  Con un apposito bando, la Comunità Montana VVVR ha individuato le priorità del finanziamento originato dalla Legge Regionale 31/2008 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale) per il potenziamento e lo sviluppo delle aziende agricole ubicate nelle aree montane.

Gli interventi previsti dall’art. 24 della l.r. 31/2008 sostengono il mantenimento dell’agricoltura in montagna in quanto “attività essenziale per la conservazione e la valorizzazione del territorio regionale”. Le domande vanno presentate tra il 18 maggio e il 29 giugno di quest’anno.

Il bando della CM definisce, “coerentemente con le disposizioni attuative regionali approvate con D.G.R. n°
3632 del 21 maggio 2015 e con le procedure amministrative approvate con decreto n. 4697 del 20/04/2020,
(modifiche ed integrazioni al d.d.s. n. 3214 del 11/03/2019)”, le modalità di attuazione degli aiuti previsti
dall’art. 24, applicate sul territorio della Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino
e Riviera.

Le scelte operative della Comunità Montana hanno preso in particolare considerazione:
• le indicazioni del Piano di Sviluppo Socio-Economico (aggiornato con Delibera dell’Assemblea Comunitaria n. 32 del 30.07.2018 e definitivamente approvato nel febbraio 2019 come risulta dalla presa d’atto della Giunta Esecutiva dell’ente – atto n. 16 del 21.02.2019), e del Documento Unico di Programmazione – D.U.P. (ultimo aggiornamento approvato con Delibera dell’Assemblea Comunitaria n° 22 del 12.11.2019);
• le esigenze e le priorità di intervento presenti nell’area della Comunità Montana: mantenimento del territorio e valorizzazione dei prodotti locali

Pertanto, “pur aprendo tutte le misure previste dalle disposizioni regionali, si darà priorità agli interventi proposti sulla misura 2.2 (miglioramento della produttività e funzionalità delle malghe) e in seconda battuta a quelli relativi alla misura 2.3 (riqualificazione e modernizzazione dei processi di trasformazione, conservazione e commercializzazione delle produzioni agro-zootecniche, in particolare del settore lattiero-caseario)”.

Contributi massimi: 40%, fino a 12mila euro, elevato al 50% (15mila) per i giovani imprenditori. Per la misura 2.3, in  caso di adeguamento locali o l’acquisto impianti, 40% sul massimo di 70mila euro, stessa percentuale per l’acquisto di impianti di refrigerazione per la raccolta decentrata del latte a disposizione di più aziende e per i relativi mezzi di trasporto, con spesa massima fisaata a 30mila euro.

> BANDO AGRICOLTURA 2020




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO