ALPEGGI DI BOBBIO: CONTRO IL COMUNE IL TAR DÀ RAGIONE AL PICCOLO IMPRENDITORE LOCALE



BARZIO – Estate 2019, il Comune di Barzio assegna gli alpeggi di Bobbio ad una grossa realtà piemontese ma il piccolo allevatore locale non ci sta e porta la vicenda al Tar, che gli dà ragione.

Questione sempre delicata quella dei pascoli ai Piani di Bobbio – tema non nuovo alle cronache – e che anche per le sovvenzioni garantite dagli enti superiori fa gola a molti. Questa nuova vicenda riguarda l’assegnazione per 6 anni dei prati di “Bobbio di Dentro“, “Bobbio di Fuori” e “Pesciola“. La gara si è svolta il 15 luglio 2019, seguita il 31 dello stesso mese dalla proposta di aggiudicazione e l’1 agosto dalla pubblicazione della Determina.

Nicola Milani, 32enne allevatore di Pasturo, non ha accettato che la gara venisse vinta da un’altra realtà proveniente da fuori, a dire dei suoi legali con irregolarità nelle procedure. Motivo per cui ha fatto ricorso al Tar di Milano.

E il tribunale amministrativo regionale, con sentenza del 13 luglio 2020, gli ha dato ragione su tutti i fronti. Errore di fondo per i vincitori è stato dichiarare il falso in merito a condanne penali, verificato questo aspetto tutto l’impianto di assegnazione va in fumo.

Vero è che il lavoro della magistratura ha rilevato anche altri punti contestabili nella stessa procedura, e a dimostrazione della delicatezza dell’argomento è stato preso atto di una sospensione in autotutela che il Comune di Barzio aveva attuato revocando – il 22 febbraio 2019 – un primo bando per gli alpeggi, e che aveva perciò portato a questa seconda gara.

Nella sostanza ora la procedura è sospesa ed il Comune di Barzio dovrà saldare con quattromila euro le spese processuali del ricorrente. Ci si attende per l’estate 2021 l’aggiudicazione degli alpeggi all’azienda agricola di Pasturo.

C.C.

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME VEDI IL NATALE 2020?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO