VERSO LE ELEZIONI/IN ALTOPIANO VOTA SOLO CREMENO, MA A BARZIO…



ALTOPIANO VALSASSINA – Pochi mesi, pandemia permettendo, al rinnovo delle amministrazioni locali di numerosi Comuni del lecchese, diversi anche in Valsassina. Nella zona dell’Altopiano, solo Cremeno è chiamata ufficialmente alle urne, ma tira una brutta aria con tanto di separati in casa nella vicina Barzio, al punto da far immaginare che pure la famosa Perla della zona possa finire nel gruppone dei municipi presto da rinnovare.

Chi ai seggi ci andrà di sicuro è come detto Cremeno. Dove, come anticipato mesi fa da Valsassinanews con un articolo che fece scalpore e oggi trova ampie conferme, se la dovrebbero vedere il gruppo del sindaco uscente Pier Luigi Invernizzi, lo sfidante dell’area che comandava un tempo Mario Bianchin mentre prende corpo l’ennesimo tentativo del “cane sciolto” Paolo Terzaghi, sempre più nei panni del famoso terzo incomodo. Di questo e d’altro si parlerà molto nelle prossime settimane, fin quando per obbligo di legge verranno rese note le liste coi candidati consiglieri e i papabili sindaci.

Ma mentre si può essere ragionevolmente certi che Cremeno andrà al voto in primavera, più difficile è la valutazione su quanto può avvenire nella confinante Barzio. Dove in linea teorica mancherebbero la bellezza di tre anni alla prossima scadenza elettorale, ma i malumori sono tali e tanti da far serpeggiare l’ipotesi non più tanto clamorosa di un ritorno alle urne assai anticipato.

Mentre come scriveva VN qualche settimana fa si registrano movimenti “tellurici” a cavallo tra i gruppi di maggioranza e opposizione e già circolano nomi e idee di una nuova lista diciamo così “mista” in proiezione futura, di certo i vertici di Palazzo Manzoni sono quantomeno agitati.


Così risulta alla nostra redazione politica, ma lo sanno bene in tanti, a Barzio, che da tempo il vicesindaco Paolo Bianchi è pressoché sistematicamente assente mentre pure un altro pezzo importante della lista vincente solo due anni fa (Barbara Locatelli) si terrebbe piuttosto distante dalla giunta guidata da Arrigoni Battaia. La cui popolarità anche a seguito di vari episodi diciamo così “sfortunati” appare in calo.

E se il “golpe” non avviene ancora, molto deriverebbe dalla delicata situazione che vede Barzio decisiva per gli equilibri in Comunità Montana – dove come noto il presidente è per l’appunto un abitante di questo paese, Fabio Canepari. Se cade Battaia, “salta” il delegato barziese e dunque è tutto da rifare a Pratobuscante.

Ma, assicurano diversi bene informati, non ci fosse questo inghippo la sorte dell’attuale leadership di Barzio nel cuore potrebbe essere già segnata. E Barzio si affiancherebbe a Cremeno nella lista dei paesi al voto a primavera, con un bel triennio di anticipo.

RedPol

.

LEGGI ANCHE:

RADIO ELEZIONI/A BARZIO CONVERGENZE E FRATTURE ALLE SPALLE DEL SINDACO. SCRICCHIOLA LA COMUNITÀ MONTANA?

CENA IN ALTOPIANO CON CONTORNO DI TRADIMENTI. “TRAME” ALLE SPALLE DELLA MAGGIORANZA DI CREMENO, OBIETTIVO IL 2021




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA LETTERA DEL "CORVO"

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO