LE STRADE DELLA VALSASSINA: PASSEGGIANDO PER VIMOGNO DI PRIMALUNA



VIMOGNO – Dopo il ponte del torrente Troggia, che segna il confine tra Introbio e Primaluna si arriva nella località di Vimogno nel Comune di Primaluna.

A pochi metri della rotonda che dalla Provinciale porta in mezzo al paese c’è il cartello che dà il benvenuto a Primaluna e indica che siamo nella frazione Vimogno.

Alla rotonda giriamo a destra, verso viale Carso, passiamo da Fiore il meccanico e ci addentriamo nella parte alta del paese. 

Di fianco ci sono i monti che salutano mentre percorriamo la non larghissima strada interna, a sinistra si vedono maestosa la Grigna e lo stradone. Impatta vedere gli stabilimenti della Norda da quella posizione, camion che fanno manovra nel cortile interno e macchinari che quasi senza fare rumore imbottigliano acqua minerale. 

Alle nostre narici arriva il profumo del pane appena sfornato che esce dal negozio poco sotto, un signore ci saluta alzando il bastone, sorride sotto la mascherina, lo si intuisce soltanto, avrebbe voglia di fermarsi a fare due chiacchiere ma non lo fa, continua per la sua strada fermandosi ogni tanto a osservare il panorama. 

Tra muretti di sassi da una parte e recinti di fil di ferro dall’altra la strada ci porta all’Antica Osteria. Qui il tempo sembra arrestarsi, i muri e le pareti grondano storia, perfino le panche in legno posizionate all’ingresso invitano a fermarsi e riflettere. 

In alto a destra, la vecchia filanda ci osserva passare mentre il torrente Vallegione scende irruente verso valle. 

Dopo la storica fontana la strada si stringe e cambia nome, diventando via Galileo Galilei, si arriva al giardinetto di fianco a “Le Grigne” e si sbuca all’incrocio con via Monte Grappa che verso est diventa via IV novembre. 


La percorriamo, passando tra vecchi fienili e case con le porte di legno massiccio e arriviamo alla chiesetta di Sant’Anna che ci accoglie con la solennità della sua facciata sulla quale conserva gli affreschi datati 1853 di Giovanni Maria Tagliaferri.

Scendiamo per via 25 Aprile fino alla strada Provinciale proseguendo fino al torrente Pioverna. Ancora una volta la natura si cinge intorno a noi regalandoci dei paesaggi mozzafiato, in un silenzio quasi assordante che viene interrotto soltanto dal passaggio, ogni tanto, di qualche camion o trattore e dal rumore di qualche maglio che picchia in lontananza. 

Torniamo fino alla Provinciale e riprendiamo la nostra passeggiata per la transitata arteria, chiudendo il cerchio e tornando con fatica, per colpa della salita pronunciata, alla rotonda “del meccanico”.

Salutiamo Vimogno e torniamo per la nostra strada in attesa della prossima puntata del nostro viaggio tra le strade della Valsassina.

F. M.

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PICNIC E SCAMPAGNATE, TORNERANNO TURISTI E VILLEGGIANTI?

  • Sì, rispettando le norme (47%, 106 Voti)
  • Da subito (21%, 47 Voti)
  • No, il rischio è troppo alto (20%, 44 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (8%, 19 Voti)
  • Non si vedranno più (2%, 5 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (1%, 3 Voti)

Totale votanti: 224

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO