LE STRADE DELLA VALSASSINA: LA MAGIA DI GERO E BARCONE IN IMMAGINI



BARCONE/GERO – Giornata di sole in Valsassina. Soffia un bel venticello che spazza via le nuvole e rinfresca l’aria. Fotocamera al collo, berretto in testa, guanti e mascherina inizio a percorrere le strade del paese. 

Oggi tocca alle frazioni di Barcone e Gero, ridenti località del comune di Primaluna. Il mio viaggio inizia da via Risorgimento da dove salgo verso via Monte Grappa, a metà strada mi giro per guardare verso la Grigna e lo spettacolo è fantastico, le cime spazzate via dal vento e il sole che illumina a pieno la vetta. 

Di fronte a me compare l’asilo di Barcone, tornato a vivere proprio con la pandemia e sede in questi lunghi mesi di emergenza sanitaria di alcune classi delle scuole elementari. 

Arrivato all’angolo, giro a destra e do uno sguardo al ex circolo di Barcone, luogo di incontro per pensionati per molti anni e ora definitivamente dismesso; a sinistra, la stradina che porta ai monti si snoda tra prati e alberi arrampicandosi verso il versante Nord.

Continuo il mio viaggio per la frazione e arrivo alla strettoia dove resistono ancora il pavimento di ciottoli e la vecchia fontana.


Imponente compare davanti al mio obiettivo la chiesa di Barcone, con la Madonna delle Grazie che custodisce dall’alto del suo campanile gli abitanti della frazione.

Percorro l’ultimo tratto di via Monte Grappa e arrivo alla via dei Reduci che mi conduce, tra antiche cascine e frondosi prati, alla frazione di Gero.  La cappelletta di Gero sovrasta il borgo, proprio di fronte alla via della Croce, che ricorda una disgrazia storica, quella della frana del 1762 che spazzò via parte della frazione. 

Prima di scendere verso la Provinciale, faccio due foto all’altra strettoia, quella di Gero dove cortili e portici in legno regalano un fantastico spettacolo senza età.

Percorrendo via della Croce il sole illumina la strada e il gioco di ombre e luce ispira ogni scatto. 

Ancora le Grigne, la stradina tra gli alberi, i prati e il riflesso della luce sui tettucci delle macchine, tutte immagini degne di essere immortalate così come l’incantevole vista della chiesa di Barcone colta in lontananza con l’obiettivo della fotocamera. 

Ritorno al punto di partenza e scatto l’ultima fotografia della mattinata, ancora la Grigna che cerca di nascondersi sotto le tegole di un antico capanno – ma riesco comunque a rendere immortale anche questa timida immagine.

F. M.

 

LA PRIMA PUNTATA DELLA NUOVA RUBRICA:

LE STRADE DELLA VALSASSINA: PASSEGGIANDO PER VIMOGNO DI PRIMALUNA

> TUTTE LE PUNTATE DELLA RUBRICA

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PICNIC E SCAMPAGNATE, TORNERANNO TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO