ECONOMIA: COSA INFLUENZA IL PREZZO DEL PETROLIO E COME INVESTIRE



Il petrolio, l’oro nero, è da tantissimo tempo ormai al centro dell’attenzione per quanto riguarda il mondo dell’economia e gli investimenti. Ma prima di diventare una delle materie più ricercate al mondo, il petrolio è stato al centro di diverse civiltà. Nelle pagine dell’Antico Testamento si legge infatti che Dio disse a Noé di spalmare sulle fiancate dell’arca uno strato di bitume che in abbondanza affiorava nella zona.

Nella Mesopotamia, almeno tremila anni prima di Cristo, esistevano molte fonti di questa sostanza: la più famosa si trovava a Hit, non lontano da Babilonia. Dalle fessurazioni e crepe del terreno fuoriusciva bitume e cospicue quantità di gas che bruciavano in continuazione. Si diceva fossero le “fornaci ardenti” in cui Nabucodonosor, re di Babilonia, aveva gettato gli ebrei. Plutarco scrisse che gli abitanti di quella località avevano dato fuoco a una strada cospargendola di petrolio per impressionare Alessandro Magno.

Dal 1860 è diventata una risorsa primaria. Dal petrolio è dipeso lo sviluppo industriale in tutti gli anni seguenti, fino ai nostri giorni. Dalla perforazione dei primi pozzi in Pennsylvania, ormai entrati nella leggenda, la storia del petrolio diventa quella del nostro secolo. Grandi imperi economici e grandi crisi sono stati strettamente legati al dilagante impiego dei prodotti petroliferi in tutti i settori. Ancora oggi il petrolio è principale protagonista del mondo degli investimenti e sempre più investitori seguono la quotazione del petrolio in tempo reale.

Il prezzo del petrolio

Essendo una materia prima soggetta ad una forte domanda, il prezzo del petrolio può oscillare in maniera importante. Ovviamente molto dipende dalla domanda e dall’offerta. Se la domanda aumenta, il prezzo va su. Se la domanda scende, il prezzo va giù. Ma non sempre è così. Il petrolio e il suo prezzo sono basati sul mercato dei Futures.

Un contratto futures sul petrolio è un accordo vincolante che si dà il diritto di acquistare i barili di petrolio ad un prezzo prestabilito in una data predefinita per il futuro. Nell’ambito di un contratto a termine, sia il compratore e il venditore sono obbligati a compiere la loro parte della transazione alla data specificata.

Ma oltre alla domanda ed all’offerta, esistono altri fattori che incidono sul prezzo del petrolio. Anche se il costo di produzione e spedizione del petrolio può rimanere relativamente stabile, gli eventi geopolitici hanno il potenziale di creare volatilità nel mercato del petrolio. Nonostante i produttori e i trader si affrettino a bloccare i tassi, i prezzi possono fluttuare, aumentando e diminuendo con gli eventi globali.

Un esempio di questo può essere un conflitto militare in Medio Oriente, dove si estrae la maggior parte del petrolio del mondo, o un cambiamento nelle alleanze politiche che minacciano di ridurre il flusso di questo bene vitale.

Negli ultimi anni un contributo determinante per rilanciare il prezzo del petrolio è arrivato dall’Opec, che a dispetto degli scettici è riuscito a costruire una solida alleanza con la Russia e altri Paesi. I tagli di produzione congiunti, in vigore da gennaio 2017, sono stati addirittura superiori alle attese, anche perché alcuni partecipanti hanno subito un calo involontario della produzione. Nonostante l’enorme crescita delle estrazioni di shale oil negli Stati Uniti, oggi l’eccesso di petrolio sul mercato è scomparso, lasciando il posto a una situazione di deficit: attualmente i consumi globali di greggio superano di circa 600mila barili al giorno l’offerta.

Come investire

Esistono diversi metodi per investire sul petrolio. Ad esempio è possibile anche fare trading. Un metodo diretto per possedere il petrolio è attraverso l’acquisto di futures petroliferi o opzioni future sul petrolio. I future sono altamente volatili e comportano un alto grado di rischio. Inoltre, l’investimento in futures può richiedere all’investitore di svolgere molti compiti e investire una grande quantità di capitale.

Un altro metodo diretto per possedere il petrolio è attraverso l’acquisto di fondi negoziati in borsa (ETF) basati sulle materie prime. Gli ETF operano in borsa e possono essere acquistati e venduti in modo simile alle azioni. Ad esempio, l’acquisto di una quota del US Oil Fund (USO) ti darà un’esposizione a circa un barile di petrolio. Un altro modo per investire in petrolio è quello di acquistare titoli di società petrolifere. Possedere una società come ExxonMobil (XOM) o Chevron (CHV) è un altro modo per partecipare alla fluttuazione dei prezzi del petrolio. Questo è ancora una volta un modo molto semplice per accedere al mercato, perché è possibile acquistare queste azioni con il proprio broker online o consulente finanziario.

La ragione principale per cui questa idea è interessante, oltre alle prime due idee, è che puoi comprare un titolo che sta pagando un buon dividendo. Mentre aspetti che il titolo aumenti, perché il petrolio ha rimbalzato in avanti, puoi ricevere un dividendo dalla società che possiedi.




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

OBBLIGO GREEN PASS SUL LAVORO: CHE NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

maggio: 2021
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31