TELEVISIONE, GENNAIO DI CAMBIAMENTI. IN VALLE FINO A 40 NUOVI CANALI, MA NON PER TUTTI. E SE NE VANNO DUE STORICHE TV LOCALI



BARZIO – Ci siamo, dal 20 gennaio al 9 febbraio, la Lombardia sarà interessata da diversi cambiamenti sui segnali TV. Questi cambiamenti avverranno per zone, per la Valsassina dovrebbe essere il 26 gennaio, ma non è da escludere qualche variazione dell’ultimo momento: si sta infatti attendendo l’ufficialità di questa data dal Ministero.

Che cambiamenti avverranno?
Tanti canali cambieranno frequenza, alcune frequenze verranno spente, ne verranno accese di nuove con canali nuovi, alcuni canali spariranno etc. La maggior parte di questi cambiamenti avverrà di notte, prima delle 4, e alcuni TV/decoder effettueranno la risintonizzazione automaticamente, rimettendo tutto in ordine in automatico. Essendoci tante variazioni però, potrebbe però servire anche una risintonizzazione manuale.

Sempre in quelle date, i canali principali Rai (Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24) cambieranno banda di trasmissione, passando in UHF, quindi diverrà inutile l’antenna VHF ora montata in tante zone. Sempre anche che da tale data il canale RaiNews24 trasmetterà esclusivamente in MPEG4 e quindi ricevibile solo da chi ha TV/decoder con lo standard MPEG4/HD.

Nota a parte per i TgRegionali di Rai3
La Rai veicolerà tre versioni di TgR, nella nostra zona saranno Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna. Terminata la risintonizzazione dei canali il TV/decoder indicherà la presenza di un “conflitto” su alcuni canali e chiederà di scegliere quale regione posizionare sul numero 3 del telecomando. Alcuni TV/decoder potrebbero proporre questa scelta solo dopo una ricerca manuale e altri invece non riusciranno a gestire questi tre canali uguali. In quest’ultimo caso, i canali verranno posizionati automaticamente a queste numerazioni:

Ci saranno dei giovamenti da questi cambi?
In alcune zone sì, in altre no. Con questi cambi, le emittenti locali o regionali verranno veicolate tramite altri ripetitori e in alcune zone compariranno dai 20 ai 40 canali in più.

Parlando della Valsassina e solo da chi riceve dallo Zucco Angelone, è certo l’arrivo di questi canali: Telecity Lombardia, Primanews Lombardia, Espansione TV, Bergamo TV, Teletutto, TSN, Canale Italia 83, R55, PiùValliTV, SuperTV, Videostar, SeilaTV Bergamo, QSR TV, RDS Social TV, Tele7laghi, RADIO MILLENIUM TV, TRS 93, B1 TV, ONE TV e Teleclusone.
Al contrario, non è ancora certa la partenza di UnicaTv e altri canali, tra i quali  Telelombardia.

Nelle zone della Valsassina non coperte dal ripetitore dello Zucco Angelone, i canali saranno più o meno gli attuali, senza grossi cambiamenti, se non il passaggio al nuovo standard MPEG4.

Cambiamenti in negativo previsti invece in una parte di Moggio, dove è probabile la visione solo dei canali Rai e nient’altro. Non è ancora confermata l’accensione dei canali principali di Mediaset, sebbene istituzioni e tecnici del settore stiano facendo pressione.

In Valsassina, perché le migliorie sono solo sul ripetitore dello Zucco Angelone e non ovunque?
Tutte le emittenti guardano ai numeri/utenti collegati ad un ripetitore. Se un ripetitore è posizionato in una zona favorevole da dove può coprire tanti paesi/utenti, quello è il privilegiato ad essere mantenuto, aggiornato e potenziato con i nuovi canali. Viceversa, se un ripetitore serve pochi utenti viene garantita la trasmissione dei soli canali principali.
È una pratica diffusa in tante altre zone d’Italia (per approfondire: qui e qui).

E in futuro?
I primi 6 mesi del 2022 saranno caratterizzati da tanti movimenti e variazioni dei canali. Già dall’inizio dell’anno ci sono stati alcuni movimenti, con l’inserimento, in alcune zone, di diversi canali (televendite, quindi poco interessanti). Alcuni cambiamenti avverranno anche sui canali Mediaset attorno alla metà di gennaio, con la riconfigurazione dei loro MUX.

Oggi, 10 gennaio, ad esempio sono cessate le trasmissioni di alcuni canali a pagamento di Sky: Premium Cinema1, Premium Cinema2, Premium Cinema3, Premium Stories, Premium Action e Premium Crime. Questo è l’inizio dell’abbandono, quasi totale, di Sky dal digitale terrestre, che si concretizzerà il 1° aprile, ad esclusione di 2 o 3 canali visibili solo con i nuovi decoder distribuiti gratuitamente da Sky ai già abbonati del loro servizio via digitale terrestre.
A metà mese è probabile anche la sparizione di alcuni canali (Paramount Network e Spike), probabilmente ne partiranno di nuovi.

In questi primi mesi del 2022, insomma, succederà di tutto…

Questa pagina è curata e offerta da
ganassa banner

LEGGI ANCHE

TECNOLOGIA: SI ACCENDE LA ‘NUOVA TV DIGITALE’. COSA ASPETTARSI E PERCHÉ NON SERVE BUTTARE IL VECCHIO TELEVISORE

 

 

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

COME CONSIDERI L'ATTUALE 'VERSIONE' DEL COVID?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2022
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31