INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2022: COSA SAPERE



Da poco è stato firmato l’ultimo Dpcm che regola gli incentivi per l’acquisto di auto a zero emissioni, per il 2022.

La dotazione messa a disposizione dal governo per coprire i finanziamenti include un fondo di 220 milioni di euro da destinare all’acquisto di auto elettriche, con un tetto massimo del prezzo pari a 35.000 euro + IVA.

Giova specificare, a questo proposito, che la predetta tipologia di automobili rientra nella prima fascia, che include mezzi a emissioni CO2 comprese tra 0 e 20g/km.

Si deduce, quindi, che il finanziamento riguarda non solo auto full electric quanto anche ibride.

I vantaggi legati all’acquisto di un’auto elettrica, inoltre, non si limitano solo alla possibilità di beneficiare di fondi statali, ma anche di contenere i costi nelle spese fisse sostenute da qualunque automobilista, come la RC auto.

Questa, infatti, se rivolta a un’auto a zero emissioni implica un costo minore rispetto alla copertura di una vettura con alimentazione tradizionale.

Per farsi un’idea della spesa da sostenere, ancor prima di acquistare la nuova vettura, si può consultare il sito di alcune compagnie online. Zurich Connect, ad esempio, prevede nella sua offerta assicurazione auto anche delle agevolazioni per chi deve sottoscrivere una polizza per l’auto elettrica. Come fare? Basta richiedere un preventivo anche senza l’inserimento della targa e procedere l’acquisto con maggiore consapevolezza.

Premesso tutto ciò, proviamo ad approfondire con qualche dettaglio in più tutto ciò che riserva il nuovo Decreto dedicato agli incentivi per le auto elettriche 2022.

 

Cosa prevede l’ultimo Dpcm

Per beneficiare degli incentivi riservati all’acquisto di auto elettriche, secondo quanto previsto dal dall’ultimo decreto, è necessario restare entro una soglia di spesa massima stabilita e, come già accennato, corrispondente a 35.000 euro + IVA.

Entro questo limite si può ricevere rimborso pari a 3.000 euro per il semplice acquisto di una nuova vettura e 5.000 euro se si rottama, contestualmente, una vecchia auto con omologazione fino a Euro 5.

La spesa massima ammessa dagli incentivi, dunque, non dovrebbe essere superiore a 42.700 euro, se si mette in conto anche la rottamazione. Oltre questo limite non si può beneficiare del finanziamento.

 

Gli altri vantaggi dell’acquisto di un’auto elettrica

Le auto ricaricabili a zero emissioni comportano diversi altri benefici oltre agli incentivi appena descritti.

In diverse regioni è prevista l’esenzione dal bollo auto per i primi 3 o 5 anni dall’acquisto della vettura.

In altre zone, invece, si può accedere gratuitamente alla ZTL e parcheggiare l’auto nelle strisce blu, normalmente a pagamento, senza sostenere costi.

Quello che balza più agli occhi, però, è il risparmio sulla RC auto riservato a questa tipologia di veicoli, da parte di molti player di settore.

Seppure a livello contrattuale non vi siano particolari differenze, molte compagnie propongono specifiche offerte dedicate ai mezzi più sostenibili, con un premio assicurativo più conveniente soprattutto per la RC di un’auto elettrica.

In alcuni casi il risparmio può raggiungere persino il 50% in meno rispetto alla polizza riservata a un tradizionale veicolo endotermico a benzina.

La ragione di questa agevolazione è da ricercare nelle politiche green di molte compagnie, che strizzano l’occhio al rispetto per l’ambiente e intendono incoraggiare, in questo modo, una mobilità a ridotte emissioni di carbonio.

Accanto a questo risparmio, poi, vengono proposti servizi dedicati a questa specifica utenza, come assistenza stradale per auto elettriche, che consente di usufruire di una ricarica sul posto, in caso di auto ferma per batteria scarica, o ricariche presso le colonnine dedicate a tariffe agevolate.

Molte compagnie, inoltre, includono nel contratto anche la carta verde, un documento che certifica la copertura assicurativa anche all’estero, sia per la Responsabilità Civile tradizionale che per specifiche garanzie accessorie, in modo da agevolarne il risarcimento in caso di sinistro stradale.

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

  • Basta, stanno distruggendo l'ambiente (50%, 254 Voti)
  • Sì allo sviluppo ma senza pregiudicare il territorio (23%, 120 Voti)
  • Con quei soldi si può investire diversamente (14%, 73 Voti)
  • È la modernità, baby... (6%, 31 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (5%, 26 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (2%, 8 Voti)

Totale votanti: 512

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO