ART + ARIA=ARtIA. ED ECCO IL MURALE CHE AVVICINA CREMENO A BRUXELLES



CREMENO – Dopo i murales alla palestra di Introbio, (nell’immagine a destra), ecco un’esperienza simile alle medie di Cremeno. Il murale, posto all’ingresso della scuola, si “spalanca” come due enormi porte colorate lunghe circa sei metri l’una, rallegrando l’accoglienza di chi si accinge ad entrare.

Per molti studenti il racconto della storia scolastica locale confluisce qui, nell’Istituto Comprensivo di Cremeno, “con un ultimo passaggio importante che porta un bambino a diventare un piccolo adulto” dichiara a VN la professoressa di Arte e Immagine Rita Carlone.

Traendo ispirazione dalla decorazione di una delle sale del Palazzo Europa di Bruxelles e dalle ricerche iconografiche multimediali dei ragazzi di terza, l’opera propone i nomi dei paesi valsassinesi dove si trovano i plessi che costituiscono il circolo didattico di Cremeno.

“Le lettere che compongono i paesi giocano sull’alternanza tra spazi pieni e vuoti – spiega la prof -; sono volutamente invertite o girate per creare una decorazione equilibrata dal punto di vista grafico, ma anche bizzarra e inattesa. Tale stranezza suscita curiosità e induce il fruitore ad informarsi per cercare di capire; sono i realizzatori a soddisfarla invitando gli adulti a vedere la nuova realtà da un punto di vista diverso (metafora).e già dall’ingresso s’incentiva la relazione sociale e si sottolinea la propria identità scolastica e territoriale”.

L’obiettivo generale del progettoARtIA 0.3” (da ART + ARIA) “nasce dall’esigenza di rimodulare la relazione sociale che è stata frammentata dalla pandemia e di riflettere sul concetto di rispetto e d’identità territoriale.
L’arte si pone come medium per ritornare alla vita precedente, dimenticare la didattica a distanza e offrire una quotidianità più concreta. Il murale, inoltre, evidenzia che la tecnologia non ha soppiantato la vita umana”.

“Le relazioni sociali sono un elemento essenziale per lo sviluppo della persona e quando si parla di “persona” non si intende solo l’alunno, ma tutta la comunità scolastica dagli studenti agli insegnanti, dal personale ATA al preside – conclude Rita Carlone -. Perché la scuola è di tutti, è il luogo del sapere di ognuno, anche di chi è già studiato. Ecco perché nella realizzazione del murale sono state coinvolte più persone possibili (quasi 150)”.

RedCult


SU VALSASSINANEWS LEGGI ANCHE:

UNA NUOVA FACCIATA PER LA “CASA DELLO SPORT” INTROBIESE

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

  • Basta, stanno distruggendo l'ambiente (50%, 254 Voti)
  • Sì allo sviluppo ma senza pregiudicare il territorio (23%, 120 Voti)
  • Con quei soldi si può investire diversamente (14%, 73 Voti)
  • È la modernità, baby... (6%, 31 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (5%, 26 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (2%, 8 Voti)

Totale votanti: 512

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno 2022
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930