ARBORICOLTURA MODERNA A PRIMALUNA: “PROVA DI TRAZIONE” SU UN GINKGO BILOBA: RESISTEREBBE ANCHE A VENTI FORTISSIMI



PRIMALUNA – Non è un articolo semplice, per chi ne scrive (e non è esattamente un “addetto ai lavori”) – e di conseguenza anche per chi legge.

Per questo, per trattare di un evento piuttosto straordinario per una serie di motivi, ci rivolgiamo agli esperti della materia, che nello specifico è l’arboricoltura moderna, supportata da grande passione, competenza, rilevanti apporti tecnologici e pure con un certo livello di acrobazia.

Il tutto, su un albero alto ben 25 metri, con diametro della chioma di circa 4 metri.

E dunque è Dimitri Galperti a parlarci di quanto avvenuto nel bel giardino dell’antica Casa Torriani nel centro del paese di Primaluna.

Tecnicamente, si è assistito a un “Pulling test” (prova di trazione) su una grossa pianta di Ginkgo Biloba, con tomografia sonica e palo iniettore al terreno per rafforzare questa bellissima pianta.

“Il Ginkgo Biloba – premette Galperti – è un albero di origine antichissima che risale al periodo Mesozoico (250-65 milioni di anni fa). Nonostante abbia l’aspetto di una latifoglia fa parte della famiglia delle conifere. L’intervento di Pulling test, ovvero una prova di trazione, è stato effettuato su questo albero appartenente a una dimora storica di Primaluna. Si tratta di una prova statica che consiste nell’applicare un carico di forza per valutare la resistenza dell’apparato radicale allo scalzamento della zolla. La prova avviene in modo controllato nella fase elastica e serve a simulare senza danni per l’albero l’azione del vento con un carico simile a quello di un uragano“.

Magari non ce la farà contro un tornado, ma la pianta esaminata si è rivelata in grado di resistere a eventi metereologici straordinari come gli ultimi episodi di forte vento.

“È stata effettuata anche una tomografia sonica – aggiunge l’esperto – che serve per l’analisi e la valutazione dello stato interno del legno. A questo proposito sono stati applicati dei sensori collegati ad un computer che
con apposito software ha rielaborato i dati. Effettuati  inoltre dei trattamenti con micorrize tramite palo iniettore al terreno circostante l’albero, per poter dare più forza e vitalità allo stesso”.

Volendo concludere con una sintesi, quelle compiute a Primaluna sono state indagini non invasive per la salute della pianta – insomma, come ci spiega Galperti, “arboricoltura moderna”.

L’agronomo che ha compiuto le indagini è Alessandro Pestalozza.

RedVN

 

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno 2022
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930