DEMOLIZIONE DELLA DIGA DI TARTAVALLE: FRAGOMELI INTERROGA LA REGIONE



TACENO – “La realizzazione di nuovi impianti idroelettrici sul torrente Pioverna in Comune di Taceno, già debitamente autorizzati, non devono far calare la nostra attenzione su interventi collegati e connessi: come la demolizione della “mini-diga” o più tecnicamente denominato lo storico sbarramento antinquinamento legato all’attività di Eni Spa” Così il consigliere regionale del PD Gian Mario Fragomeli.

Diga del Pioverna, Taceno

“A tal proposito – prosegue il Dem – inoltrerò a strettissimo giro agli uffici regionali competenti la richiesta di visionare tutta la documentazione, lo stato di avanzamento della procedura, i pareri degli enti interessati, le motivazioni tecniche rispetto alla necessità di demolire una struttura che, pur non avendo più la sua funzione originaria di argine a monte degli scarichi impropri, possa avere una rinnovata e altrettanto importante funzione per la valle. In particolare mi riferisco alla possibilità, in alcuni periodi dell’anno e sotto uno stretto e continuo monitoraggio, di poter utilizzare lo sbarramento per la creazione di un invaso finalizzato all’antincendio o ad altre funzioni di interesse pubblico. Diversamente, se gli approfondimenti tecnici e di prospettiva addotti alla pratica dimostrerebbero criticità sul buon andamento idraulico del reticolo principale del Pioverna, valuterei conforme la spesa di centinaia di migliaia di euro per la demolizione in oggetto”.

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

LA VALLE ACCOGLIE AL "MEGLIO" TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK