LA RUBRICA SUGLI ANIMALI: NELL’OTTAVA PUNTATA “VACANZE… BESTIALI”



VALSASSINA – Ottava puntata della rubrica di VN dedicata al mondo degli animali – in particolare (ma non solo) quelli che ci sono più vicini e fanno proprio parte delle nostre famiglie. RACCONTI BESTIALI è uno spazio quindicinale che ogni due settimane ci accompagna alla scoperta dei nostri amati cani, gatti e altre creature da comprendere per apprezzarle al meglio. A cura delle veterinarie Rosa Gorio ed Elisabetta Mariani.

La nuova uscita della rubrica riguarda le vacanze con i nostri migliori amici.

RACCONTI BESTIALI – ottava puntata
“VACANZE BESTIALI”

Le ferie sono alle porte e i nostri amici a quattro zampe, che sono a tutti gli effetti membri della famiglia, hanno necessità di essere coinvolti nella pianificazione delle nostre vacanze.

Sarebbe davvero bellissimo poterli portare con noi nelle avventure straordinarie che vivremo nel nostro periodo di ferie, tuttavia, non sempre ciò è possibile, anche per il benessere del nostro cane o del nostro gatto. Questa variabilità è data dalle caratteristiche tipiche di specie-specifiche, individuali, razza, età o situazioni legate al suo stato di salute.

Talvolta, potrebbe perciò essere più complicato portarlo con noi o addirittura preferibile non fargli affrontare viaggi ed esperienze eccessivamente stressanti o che potrebbero compromettere il suo stato di benessere psicofisico.

Cane e gatto hanno esigenze molto differenti, lo abbiamo già visto e la condivisione di un viaggio e di una permanenza in nuovi alloggi viene affrontata in maniera diversa dalle due specie..e dai vari singoli soggetti.

Pensioni, parenti e cat/dog sitter possono essere una soluzione, ma bisogna valutare anche in questo caso tutte le alternative in base alle caratteristiche, alle abitudini e alle esigenze specifiche del singolo…e pensarle per tempo.

La durata del viaggio, il mezzo di trasporto, il luogo o il tipo di vacanza che scegliamo di fare, vanno scelti e programmati anche in base alle sue esigenze per permettergli di stare sempre al nostro fianco, ma di stare bene soprattutto. Pensiamo ad esempio a situazioni dove dobbiamo prendere un aereo e il nostro cane dovrebbe andare in stiva (scelta non particolarmente adeguata) oppure se abbiamo intenzione di stare lunghe ore in spiaggia al caldo dove il nostro cane potrebbe soffrire per le alte temperature e l’impossibilità di muoversi liberamente vista anche la scarsa accoglienza che viene riservata ai cani sulle nostre coste.

Dog beach?…sì ma non per tutti i cani.. Spesso si tratta di piccoli spazi di spiaggia dove si affollano diverse famiglie con cane e dove i soggetti meno socializzati rischiano di vivere un’esperienza davvero traumatica..

Ci sono quindi alcune specifiche situazioni in cui è preferibile lasciare cane o gatto a casa, ma anche in questi casi è essenziale trovare un’alternativa sicura e adatta per il nostro amico a quattro zampe che rispetti sempre le sue specifiche esigenze.

Se decidiamo di portarlo con noi, dobbiamo tenere conto che non tutte le strutture di accoglienza accettano animali al seguito quindi fare uno “screening” che ci permetta di scegliere non solo quelle “pet friendly” ma che siano posizionate in un luogo adatto, non troppo trafficato per le passeggiate quotidiane.

Vi faccio un esempio: io vivo con due cani anziani e ormai da qualche anno i filtri che devono mettere sulla scelta della struttura sono quelli di accessibilità, cioè senza scale e senza barriere architettoniche, perché le loro esigenze ora sono cambiate e fare le scale più volte al giorno con mal di schiena e zampe non proprio stabili potrebbe rivelarsi una scelta poco adeguata.

Se non possiamo portare il cane con noi in vacanza, ci sono diverse opzioni da considerare per garantire il suo benessere durante la nostra assenza. Una pensione per cani può essere una buona soluzione, ma è importante scegliere con cura la struttura. È consigliabile fare un sopralluogo preventivo per valutare la pulizia, lo spazio disponibile, il numero di cani ospitati e la presenza di personale qualificato, come educatori cinofili. La struttura dovrebbe offrire attività adeguate e spazi all’aperto per garantire sempre il benessere del cane.

Un’altra opzione è il dog sitter, una persona che può ospitare il cane a casa propria o visitarlo quotidianamente per prendersi cura di lui. Questa soluzione è preferibile se il cane non ama la compagnia di altri animali, se ha difficoltà a muoversi o altre particolari esigenze di salute o se preferisce restare nel suo ambiente familiare. È importante scegliere un dog sitter che sia affidabile, di cui ci fidiamo e che conosca bene il cane, le abitudini e le sue necessità. Questa può essere un’opzione preferibile soprattutto per vacanze molto brevi.

Familiari e amici possono invece essere spesso la soluzione ideale in quasi tutte le circostanze. Se il nostro cane è già abituato a frequentare queste persone, a fare attività con loro e conosce anche la casa e gli ambienti in cui vivono, potrebbe risentire meno del cambiamento e vivere questo periodo con maggiore serenità.

Bisogna naturalmente assicurarsi che chi si prenderà cura del nostro amico abbia a disposizione il tempo necessario per stare con lui, dedicarsi alla sue esigenze e fare diverse attività insieme. Qualunque sia la vostra scelta.. non deve essere una decisione affrettata. Sia in una condivisione di vacanza, sia in una permanenza in idonea struttura, il tutto va progettato per tempo..e non last minute!!

I cani vanno abituati con percorsi di inserimento graduali presso le pensioni e i gatti devono conoscere chi entra in casa propria per portare cibo e occuparsi della pulizia.. non possiamo azzardare un’improvvisazione! E se la scelta si dirige verso una vacanza condivisa.. non dimentichiamo di portare in valigia tutto ciò che può servire ai nostri compagni di vita: tappetini come giaciglio per il riposo, ciotole, cibo, borraccia, medicinali, i loro giochi e ciò che amano masticare.. e ovviamente per chi va al mare… un bel salvagente!!

Dr.ssa Rosa Gorio
Medico Veterinario esperto in comportamento
Educatore cinofilo con approccio cz

———————————

Presentazione delle nostre professionalità
Eccoci qui! Come quando si entra in una casa nuova sono d’obbligo le presentazioni: siamo le dottoresse Rosa Gorio, medico veterinario esperto in comportamento ed Elisabetta Mariani biologa con indirizzo fisiologico etologico.

Entrambe siamo educatori cinofili con approccio cognitivo zooantropologico e ci occupiamo  prevalentemente di cani, ma non solo.

Questa rubrica vuole raccontarvi delle curiosità sul mondo dell’animalità, ma anche sfatare miti e false credenze sulle creature grandi e piccole che popolano il nostro mondo, in particolare il nostro territorio valsassinese.

Non siamo “autoctone”, ma abbiamo scelto di vivere in Valsassina con le nostre famiglie, quindi ci perdonerete se parliamo di questo territorio come anche un po’ nostro: questa valle ci ha adottato e fatto sentire parte di questa comunità. La nostra formazione parte dall’Università perché entrambe abbiamo scelto delle facoltà che hanno come obiettivo lo studio del mondo animale e del suo benessere, pertanto il nostro percorso si è sempre arricchito di stages e specializzazioni che ci hanno portato ad avviare delle professioni con questi tipi di indirizzo.

Siamo unite, oltre che da un’amicizia decennale, anche dalla passione per la pedagogia, l’etologia e la comunicazione nel mondo animale. Il nostro approccio si differenzia dal metodo addestrativo in quanto tiene conto del mondo sistemico e del gruppo sociale a cui appartiene quell’animale, quindi per noi le modalità di intervento sono di carattere multidisciplinare.

Ci piace sognare e, in collaborazione con ATS Monza Brianza, abbiamo avviato delle serate per il conseguimento del “patentino per proprietari di cani” in modo da fornire più informazioni possibili, sostenute da persone qualificate, per fare cultura in ambito cinofilo, ma non solo. Grazie a questa opportunità, potremo arrivare a più persone e fare conoscere questo mondo e questo approccio che caratterizza le nostre professionalità e il nostro sguardo sul mondo.

Vi aspettiamo!

Dr.ssa Elisabetta Mariani

Biologa e Formatrice
Istruttrice cinofila
con approccio CZ

Dr.ssa Rosa Gorio

Medico Veterinario esperto in comportamento
Educatore cinofilo con approccio CZ

 

> L’ARCHIVIO DI ‘RACCONTI BESTIALI’

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

LA VALLE ACCOGLIE AL "MEGLIO" TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK