ALIENAZIONE DELL’ASILO DI BARCONE? DUE NO ”CAMPANILISTI” IN CONSIGLIO



Il tutto nasce da un fatto "economico" visto che tra gli immobili che il Comune di centro Valle ha messo a disposizione per una possibile alienazione c’è la ex scuola materna di via Risorgimento in località Barcone. La vendita, nel caso il Comune decidesse di realizzarla, farebbe arrivare alle casse comunali circa 270mila euro che andrebbero utilizzati per la sistemazione di un altro edificio, l’ex asilo Torriani sito dietro le scuole elementari. 

Proprio sulla probabile messa in vendita dell’immobile di via Risorgimento nella frazione di Barcone due membri del consiglio, uno di minoranza (Maurizio Acquistapace) l’altro di maggioranza (Alessandro Cattaneo) si sono trovati sulla stessa lunghezza d’onda, alzando la mano per dire no all’alienazione.
 
L’argomentazione è semplice: vendendo l’ex scuola materna di Barcone, la frazione rimarrebbe senza un locale ad uso pubblico per le feste di paese e altre manifestazioni ed è qui che la questione "campanilista" prende vita, perché entrambi consiglieri hanno detto di avere più a cuore la sorte di un locale della loro frazione che quella dell’intero paese con la sistemazione di un altro edificio di uso pubblico.
 
"Ogni frazione ha il suo stabile pubblico da utilizzare per le feste, Vimogno con l’ex scuola, Cortabbio con l’asilo, allora perché Barcone dovrebbe vendere il suo?": cosi Acquistapace ha giustificato il suo no all’alienazione dell’immobile. 
 
Non si può aggiungere altro, soltanto le opinioni di persone che abitano nelle altre frazioni del paese, che, sempre per una questione campanilista, concordano con la scelta di non vendere l’edificio di via Risorgimento a Barcone, argomentando semplicemente che se si decidesse di fare lo stesso con l’asilo di Cortabbio o la scuola di Vimogno, loro sarebbero assolutamente contrari alla scelta. 
 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO