CORALI, STORIA, MUSICA; UN ANNO DI CULTURA IN VALSASSINA



Ricca e diversificata è l’offerta culturale che ha accompagnato i valsassinesi, e non solo, nei dodici mesi appena trascorsi, a dimostrazione di un territorio vivo ed attento anche sotto il profilo delle discipline letterarie, musicali ed artistiche. Anno particolare anche per il confronto col diverso, e per gli approfondimenti sul “secolo breve”.

Nel 2014 il coro “Valsassina” ha compiuto 45 anni, festeggiando con una lunga striscia di concerti e iniziative, ospitando a Cremeno i Crodaioli di Bepi de Marzi e esibendosi ai piedi della Tour Eiffel. Molto attivo in valle anche il coro “Voci nel tempo“, mentre ad Introbio ha fatto tappa un coro giovanile proveniente dall’Estonia, ospite del “Carmina Mea” di Lecco in occasione della 11^ edizione del festival internazionale Zelioli.

Ad impreziosire il cartellone coristico del 2014 la presenza di cori e orchestra “Ars Cantus” e “Ad Libitum” promossi dalla Rassegna organistica valsassinese che nell’estate ha raggiunto il 43^ anno sempre valorizzando il patrimonio organaro del territorio. Costante presenza estiva per la musica classica il festival “Tra lago e monti“, a cui vanno aggiunte le proposte delle singole amministrazioni e il ricercato libretto di “Voces“.

NameLess 2014 Pubblico Da Palco 03

Sempre in campo musicale, anche se declinato con stili più moderni, il 2014 ha visto il trasferimento dell’Accademia musicale Valsassina da villa Merlo accando alla Comunità montana al palazzo barziese un tempo sede di municipio e scuole elementari.

E se il mal tempo ha tirato un brutto scherzo all’Urca Urca la Valsassina chiude l’anno strappando al capoluogo il Nameless music festival.
Altra nota d’orgoglio per la popolazione valsassinese nei confronti della città di riferimento, il cineforum di Pasturo che inaugura la 46^ edizione riscuotendo costanti consensi e distinguendosi per la peculiare selezione di pellicole.

de sfroos barzio (27)

Il meteo non è stato clemente nemmeno con il biennale evento di Premana dedicato alle tradizioni ed ai mestieri del passato. Portabandiera della tradizione gastronomica locale si è rivelato essere il taleggio, al quale ha dedicato uno studio l’Accademia italiana di gastonomia storica, e successivamente è stato inserito nei menù della settimana della moda di Milano.

La gastronomia è inoltre uno degli ambiti toccati dai video promozionali in vista di Expo, in corso di realizzazione e con protagonista il cantautore Davide van de Sfroos.

Approfondimento storico e artistico, oltre che guida turistica, è il volume “Guida alle chiese della Valsassina” edito dalla locale cassa rurale e recentemente presentato al pubblico.

Vanto tutto valsassinese il progetto sperimentale che ha coinvolto le terze medie nostrane. 105 studenti di Cremeno e Introbio sono stati protagonisti di un percorso di scoperta e analisi delle tragedie del Novecento, un bagaglio di esperienze arricchito dal viaggio ad Auschwitz Birkenau e dalla realizzazione di elaborati personali e di un’installazione artistica collettiva.

La produzione di pittori e scultori locali ha trovato quest’anno una sua espressione nelle inizaitive del collettivo “D’art’è fatto“. Esporrà invece a Expo Afran, l’artista camerunese che ha lasciato il segno in diversi luoghi della Valsassina.

Nel 2014 i valsassinesi sono stati coinvolti, forse per la prima volta in maniera così diretta, nelle nuove politiche sull’immigrazione: alcune realtà si sono distinte per capacità d’accoglienza, altre hanno assunto posizioni opposte, ed a fronte di chi ha colto l’occasione per discuterne ed approfondire, c’è chi ha lasciato trasparire la difficoltà ad accettare determinate situazioni, sino a tracimare in razzismo poco giustificabile.

Per concludere la ricostruzione del panorama culturale valsassinese del 2014 non si può dimenticare il percorso di studi e divulgazione che l’Anpi ha promosso in questi mesi e che si concluderà proprio il 31 dicembre in altopiano e a Morterone, a settanta anni esatti dall’inverno dei rastrellamenti nazifascisti e dall’esecuzione di numerosi partigiani.

 C.C.
 .




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO