LA LETTERA/R.B. E QUEI CRETINI “DALLA MILLENARIA INFELICITÀ”



PESCE D APRILE VNDomenica scorsa era il primo aprile e come da tradizione ci siamo permessi di pubblicare alcune notizie palesemente infondate (vedasi anche nostro articolo successivo nel quale chiariamo la vicenda).

Una di queste notizie riguardava Riccardo Benedetti e Pucci Ceresa.

Pensavamo che tutti avessero la possibilità di riconoscere il falso dal vero ma, evidentemente, ci siamo sbagliati visto che oggi riceviamo da Benedetti questa lettera al cui contenuto ci associamo con due tipi di dispiacere.

Il primo è che se lui ha ritenuto di scrivere queste righe ha sicuramente le sue buone ragioni. Il secondo è il dispiacere di  chi è costretto a constatare che per certe persone il quoziente intellettivo è un optional di quelli che di solito non si acquistano mai.

 

Egregio Direttore,
di ritorno da un viaggio nel quale assieme alla compagna della mia vita (passata, presente e, a Dio piacendo, futura) ho festeggiato il mio prossimo importante compleanno, mi sono ritrovato (non da solo peraltro) “oggetto” di un pesce d’aprile riguardante una privatissima sfera personale.
Ora, se tutto il mondo fosse popolato da persone intelligenti non ci sarebbero problemi. Finita la “festa” le luci si spengono e tutto ritorna normale.
Purtroppo, invece, la specie umana non riesce a scrollarsi di dosso retaggi che appartengono all’età della pietra, una Era in cui qualcuno anche dalle nostre parti (mi spiace dirlo ma è così) vive ancora e non perde occasione per vantarsene.
I cretini abbondano sugli alberi dell’ignoranza e, altro problema non di poco conto, non maturano mai per cui non li vedremo in alcuna epoca marcire nel fango come sarebbe loro augurabile destino.
Ma, soprattutto ed in alcuni casi, ai cretini dà fastidio la felicità altrui e non possono sopportare che qualcuno, tranne loro, sia felice.
Io, ad esempio, sono molto felice, anzi, per dirla tutta, sono estremamente orgoglioso della mia famiglia e lo dico a voce talmente alta che forse qualche cretino potrebbe anche finalmente cadere dalla pianta.
Qualcuno potrebbe sostenere che potrei essermi “prestato” a questa specie di “gioco”.
Se fosse (se fosse) sarebbe stato perchè sono di natura positivo e ho grande fiducia nell’intelligenza delle persone.
Purtroppo mi ero dimenticato dei cretini e della loro eterna e millenaria infelicità.

Riccardo Benedetti

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

NUOVA STAGIONE TURISTICA, COME LA VEDI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...