LA RISSA A BARZIO? CASO GIÀ CHIUSO E PACE FATTA TRA SCUSE, QUALCHE LACRIMA E UN PAIO DI PUNTI DI SUTURA…



BARZIO – Ha fatto scalpore, ieri, il resoconto sul nostro giornale della zuffa avvenuta la sera di lunedì di Pasquetta dentro e fuori il bar della funivia di Barzio. “Una ragazzata – come descritta successivamente – se non fosse per l’età dei protagonisti”.

E in effetti lo scatto d’ira ha riguardato un sessantenne e le altre persone coinvolte erano tutte abbastanza ‘mature’, comunque certo non dei giovanissimi. Forse proprio per questo, a mente lucida, le cose si sono quasi del tutto ricomposte e grazie anche al fatto che tutti i “litiganti” si conoscono bene e da lunga pezza, il fatto più serio è stato già in qualche modo “digerito”.

Mentre emerge come non tutti i presenti fossero brilli (anche se diversi avevano alzato il gomito al termine di un festeggiamento in ricordo di un amico scomparso), VN ha appreso che i due protagonisti diretti dello scontro più serio – terminato con un morso al naso di un professionista da parte di un imprenditore – si sono già riappacificati, nella giornata di ieri.

“Ci conosciamo da una vita – racconta la ‘vittima’ della morsicatura – e non avrebbe senso proseguire una cosa scatenata da uno scatto incomprensibile come è stato questo. Certo, si fosse trattato di chiunque altro sarei andato per vie legali ma siamo amici da sempre e non ci sarà alcuno strascico, ci siamo chiariti. Mi restano due punti di sutura e un naso malconcio, una notte passata al Pronto Soccorso di Lecco dove si sono stupiti che a mordermi non fosse stato un cane ma un uomo… Però finisce qua, è stata una cosa brutta specie per lui e poi spiace perché era una festa. Non succederà più, il mio amico era sconvolto e non si capacitava di quanto accaduto da un momento all’altro. Poco prima stavamo chiacchierando tranquillamente, dopo c’è stata una incomprensione con una terza persona, tutto in un attimo, quasi un raptus: nel parapiglia sono intervenuto per allontanare i contendenti e mi son beccato il morso. Discorso chiuso, completamente”.

Anche l’imprenditore chiamato in causa ci ha contattati e non senza emozione ha dimostrato tutto il suo rammarico per quanto successo. Non sono mancate le lacrime, come detto, e pure questa figura nota pure per l’impegno civile ha ammesso la propria incapacità di comprendere quello scatto. Le scuse sono state accettate dalla persona ferita e c’è l’impegno perché la questione si risolva appunto senza ulteriori conseguenze.

Una ragazzata fuori tempo massimo, chiusa nel migliore dei modi grazie all’intelligenza – che sempre deve prevalere, come in questo caso, sui momenti di scarsa lucidità.

RedCro

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

ECCESSI DI VELOCITÀ: GIUSTO MULTARE "A OCCHIO"?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...