IL CORONAVIRUS A PREMANA, LA SINDACA: “CHIUDETE LE AZIENDE, NON USCITE DI CASA”. ATTIVATI SERVIZI A DOMICILIO



PREMANA – “A fronte dell’ufficialità di un primo caso di COVID-19 (Coronavirus) anche nel nostro Comune ricoverato presso una struttura sanitaria, è stato messo in atto il protocollo di isolamento previsto dalle norme sanitarie vigenti per coloro che sono entrati in stretto contatto con lui negli ultimi periodi. Ogni aspetto legato al caso riscontrato è costantemente monitorato dalle autorità competenti“.

Così sul web del Comune la sindaca premanese Elide Codega, nel riferire di un caso (forse però sono due, verifiche in corso su un quarantenne dopo la positività che sarebbe stata riscontrata per un’anziana signora).

Abbastanza eloquente e dai toni “forti” l’appello della prima cittadina:

“LA SITUAZIONE È GRAVE a livello locale, nazionale e mondiale. 
Faccio appello al vostro senso civico, NON USCITE DI CASA se non per gravi e reali necessità:
– Lavoro (se potete, usufruite dei giorni di ferie-permessi o attivate il telelavoro)
– Acquisto di generi alimentari di primaria necessità e medicinali.
Se dovete per forza uscire di casa per i motivi di cui sopra, adoperatevi per mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro, disinfettatevi spesso le mani, copritevi la bocca quando tossite etc.

A voi ragazzi e giovani che magari vi pensate immuni perché nel pieno del vigore, chiedo vivamente di stare presso le vostre abitazioni e se proprio non riuscite a stare fermi cercate di restare in contatto solo con i vostri famigliari ed evitate di trovarvi con gli amici (anche all’aperto).
A voi anziani, malati e meno giovani che siete la fascia più a rischio, invito con fermezza a rispettare il divieto di uscire di casa e di frequentare luoghi pubblici e dove ci sono più persone perché è molto facile che venga trasmesso il virus anche da portatori sani.

A tutti ricordo che il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo Art.1 comma 1 lett.A, vieta di uscire dal proprio territorio comunale se non per ragioni lavorative inderogabili o di salute. 
Stiamo attivando  un servizio per la consegna a domicilio di generi di prima necessità e medicinali rivolto alle persone anziane fragili e sole e tutti i soggetti costretti in quarantena.

Alcuni esercizi  si sono già attivati per la consegna di pasti caldi a domicilio.
SIAMO CONSAPEVOLI DEL DISAGIO, MA PENSANDO DI AGIRE SECONDO IL BENE COMUNE, INVITIAMO TUTTE LE AZIENDE, GLI ARTIGIANI E I COMMERCIANTI A VALUTARE LA POSSIBILITÀ DI CHIUSURA DELLE VOSTRE ATTIVITÀ FINO AL 3 APRILE. PROVIAMO A FERMARLO TUTTI INSIEME!

Infine, Codega conclude così: “Vi ringrazio in anticipo perché so che capirete ed attuerete queste limitazioni che servono per salvaguardare la salute di ciascuno di noi, dei nostri cari e dell’intera popolazione.
Ringrazio i volontari della C.R.I e tutti coloro che si stanno attivando per affrontare serenamente ma con senso di responsabilità e coscienza questo momento. Ringrazio tutto il sistema sanitario e sociosanitario del nostro territorio provinciale che sta facendo di tutto per affrontare questa emergenza che ormai raggiunge livelli mondiali.
Ora sta ad ognuno di noi agire responsabilmente per aiutare noi stessi ma soprattutto i più deboli e indifesi.
RESTATE A CASA!

Link utili:

CORONAVIRUS: SERVIZIO SPESA PERSONE ANZIANE E PERSONE IN QUARANTENA

CORONAVIRUS: CHIUSURA AREA ECOLOGICA

CORONAVIRUS: RIDUZIONE DEI SERVIZI COMUNALI

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

TI FA PAURA LA NUOVA ONDATA DEL CORONAVIRUS?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO