VARIANTE DI PRIMALUNA, L’EX SINDACO CLAUDIO BARUFFALDI: “NON PERDIAMO L’ULTIMA OCCASIONE…”



PRIMALUNA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento dell’ex sindaco di Primaluna (e già presidente della Comunità Montana Valsassina) Claudio Baruffaldi, collegato agli articoli esclusivi di VN sulla nuova variante viabilistica del Centro Valle, in corso di studio da parte degli enti pubblici:


Abbinata vincente per portare Finanziamenti in Valsassina. Non perdiamo anche l’Ultima occasione per realizzare la bretella di Primaluna: l’Opera deve essere finanziata e realizzata integralmente o farà la fine della nuova Lecco-Ballabio, attesa per mezzo secolo.

Nell’agosto dell’anno passato avevo con piacere appreso da Valsassinanews la notizia del finanziamento Regionale finalizzato al miglioramento della viabilità di Fondovalle, tra Introbio e Cortenova. Ora sembra che quei soldi non bastino più ma pare altrettanto certa la volontà di proseguire nel solco tracciato.

In questo contesto ritengo che l’opera più attesa dai contribuenti Valsassinesi e unanimemente considerata utile dal punto di vista socio-economico oltre che viabilistico sia la cosiddetta “Tangenziale di Primaluna“: la nuova arteria stradale, infatti, potenzierà e metterà ordine nella viabilità del Centrovalle rendendola più scorrevole veloce e Sicura.

Partendo da Introbio la nuova bretella dovrebbe infatti liberare, si spera presto, il centro abitato del paese dei Torriani soprattutto dal traffico pesante, traghettandolo lungo il corso del Pioverna fino al vicino comune di Cortenova.

Se ne parlava fin dai primi anni “80 di questa futuribile strada locale, quando i nostri Amministratori individuarono il tracciato e inserirono le relative fasce di rispetto nel Piano urbanistico comunale. In Municipio a Primaluna, i successori, restarono fedeli a quell’ambizioso progetto e coerentemente con la volontà di chi lo aveva concepito lo portarono avanti impedendo che quelle aree fossero oggetto di edificazione, evitando quegli impedimenti che ne avrebbero certamente ostacolato la realizzazione.

Alleggerire dall’inquinamento atmosferico e dal traffico veicolare l’attraversamento dei centri abitati della cosiddetta Valpiana farebbe bene all’Ambiente in cui viviamo e servirebbe a tutti coloro che devono muoversi per i motivi più vari da Premana a Lecco ma non solo: il doppio tracciato rappresenta infatti la possibilità di garantire comunque un collegamento con il capoluogo anche in caso di Criticità stradali, con conseguente blocco del traffico in centro Valle.

Negli anni scorsi le persistenti difficoltà nel reperire i finanziamenti necessari avevano però “suggerito” la possibilità di realizzare solo il Primo lotto funzionale, raccordandosi a Cortabbio con la obsoleta viabilità esistente: vista l’attuale dovizia di Palanche che sembra stiano arrivando, sarebbe bene ripercorrere l’idea originaria risolvendo definitivamente la questione accantonando le frettolose scorciatoie che, invece, pare stiano pericolosamente tornando d’attualità.

Fermarsi a Cortabbio andrebbe a mutilare il nuovo tracciato viabilistico ma anche e soprattutto la volontà espressa a suo tempo dal Consiglio comunale più direttamente coinvolto, territorialmente parlando. La soluzione definitiva rischia di essere rinviata alle Calende greche, proprio come é successo alla prima parte della nuova Lecco-Ballabio che é stata costruita così, a pezzi e bocconi, con annose pause fra un intervento e l’altro.

Ritengo chiaramente sia prioritario bypassare la strettoia in centro paese ma altrettanto chiaramente sostengo che quella del Primo lotto funzionale sia una soluzione a metà: se la “bretella” non la finanziamo e completiamo neppure utilizzando il Portafoglio Olimpico, la vedo davvero male. In più. Risolvere un problema e “crearne” un altro un Kilometro dopo mi sembra una soluzione da evitare.

Spero che dunque si proceda rapidamente, traducendo in realtà l’Opera così come é stata concepita e unanimemente ritenuta utile.

Dopo un’attesa lunga quarant’anni, tralasciando applausi e inopportuni proclami, questo si aspettano i Cittadini e i Contribuenti della Valsassina, non eterni cantieri con opere Infrastrutturali lasciate a metà.

Claudio Baruffaldi

Già sindaco di Primaluna (1985-1995),
presidente Comunità Montana VVVR (1992-1996)

 

LEGGI ANCHE:

ESCLUSIVA/’VARIANTE’ DI PRIMALUNA, ECCO TUTTI I PREVENTIVI DELL’OPERA. PROSPETTIVE CONCRETE DI UNA SOLUZIONE “ALMENO” FINO A CORTABBIO

VARIANTE DI PRIMALUNA, RIUNIONE VIRTUALE MA PREVENTIVI (MOLTO) CONCRETI: LA TANGENZIALINA COSTERÀ TRA 18 E 27 MILIONI

‘TANGENZIALE’ DI PRIMALUNA, ECCO I SOLDI: 13 MILIONI DALLA REGIONE

 

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

"DISFIDA DELLE ANTENNE": SECONDO TE CHI HA RAGIONE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2021
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930