UNA SETTIMANA FA LA SCOMPARSA DI PIERFRANCO INVERNIZZI: IL RICORDO DELL’AMICO ALBERTO NOGARA



INTROBIO – A una settimanada dalla scomparsa del notissimo geologo valsassinese, il ricordo di Pierfranco Invernizzi da parte dell’amico Alberto Nogara, ex dirigente dell’Ufficio Tecnico della Comunità Montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera oggi sindaco di Taceno.

Alla notizia della scomparsa dell’amico Pierfranco l’emozione del momento è stata molto grande.
Con Pierfranco se ne va una persona di un altro tempo: buono, onesto e generoso, amato e stimato da tutti.
Da sempre legato alla Valsassina (profondo conoscitore della cultura e del territorio), Pierfranco è stato un punto di riferimento per tutta la nostra Comunità ed i suoi colleghi geologi.

È stato un collaboratore indispensabile e instancabile con politici e tecnici della Comunità Montana per quasi mezzo secolo.

Posso affermare che, conoscendoci da sempre, da quando fu istituita la Comunità Montana, Pierfranco è sempre stato al mio fianco come geologo dell’Ufficio Tecnico, ma più che come consulente geologo è sempre stato un amico con cui confidarmi, discutere delle varie problematiche tecniche, di intuizione delle opere da programmare e realizzare, ma anche umane.

Persona sincera, onesta ed affidabile con cui ho avuto la fortuna di collaborare per tanti anni: sempre attento ad indicare la via giusta, qualche volta in contrasto con le mie idee, con suggerimenti opportuni nell’indicare la strada per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ricordo le numerose opere realizzate, e senza entrare nel merito perché troppe, posso affermare che è stato compiuto un grande lavoro.

Eccellente professionista, sempre sereno, riusciva ad infondere quelle certezze di cui ognuno di noi è alla ricerca.
Quando ci si incontrava, si parlava, si discuteva e si scambiavano fatti ed opinioni. Assieme abbiamo battuto palmo-palmo tutto il territorio della Comunità Montana: da Morterone a Colico, da Premana ad Esino passando per la Riviera. Assieme abbiamo preso tante decisioni, alcune non facili, come quella della frana di Cortenova, che ancora ricordo quando, dopo giorni e giorni di pioggia battente, quel pomeriggio in seguito al verificarsi di alcuni fenomeni geologici si decise con l’Amministrazione Comunale e la Protezione Civile di ordinare l’evacuazione della zona.

Nella notte ricordo la chiamata al telefono di Pierfranco per comunicarmi che la frana era scesa.

Negli ultimi anni ci eravamo un po’ persi di vista, ma quando ci incontravamo era sempre un piacere parlare e ricordare il passato.

L’ultima volta che l’ho incontrato, il mese scorso, avevamo fissato un sopralluogo, come al solito, relativo ai lavori di ricerca dell’acqua a Tartavallino.
L’appuntamento era fissato per il mese di maggio.

Ci siamo promessi più volte che saremmo ritornati ancora una volta al rifugio Brioschi in Grigna, ma insieme non ci siamo più andati.
Domenica ha raggiunto la vetta da solo.

Ciao Pierfranco, che la terra che tanto amavi ti sia lieve.

Alberto Nogara

 

.

LEGGI ANCHE:

ADDIO A 91 ANNI A PIERFRANCO INVERNIZZI, NOTISSIMO GEOLOGO VALSASSINESE

IL RICORDO DI INVERNIZZI DAI ‘SUOI’ AMICI DELLA TORRE DI PRIMALUNA

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

"DISFIDA DELLE ANTENNE": SECONDO TE CHI HA RAGIONE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2021
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930