BARZIO, BORDATE DALL’OPPOSIZIONE SU VIABILITÀ E NON SOLO. “QUANTI ERRORI, E IL PEGGIO DEVE ANCORA ARRIVARE”



BARZIO – La nuova viabilità di Barzio ha rotto il silenzio a cui si erano costretti i consiglieri di “Nuova Barzio”.

Dopo un anno di lavoro all’interno di Palazzo Manzoni, il malcontento generale ha ridato voce al gruppo dell’ex sindaco Andrea Ferrari – ora sostituito tra i banchi della minoranza da Piergiorgio Airoldi – che con una nota durissima non le manda a dire all’amministrazione di Giovanni Arrigoni Battaia.

“Nuova Barzio” rimprovera alla compagine di maggioranza un lungo elenco di errori e chiede infine di porre rimedio almeno sulla nuova viabilità che ha scontentato la più parte delle realtà commerciali e non sembra aver nemmeno convinto residenti e turisti.

Ecco la nota in forma integrale:

È passato poco più di un anno dall’insediamento della nuova amministrazione e in questo anno, nonostante numerose iniziative che avrebbero meritato più di una osservazione, ce ne siamo stati in silenzio.

Siamo stati in silenzio per dare modo a questi nuovi amministratori di dimostrare di saper fare quanto dichiarato e scritto in campagna elettorale.

Siamo stati in silenzio un anno fa, quando questa amministrazione non ha mosso un dito per far rimanere a Barzio il Nameless, manifestazione che ha portato il nome di Barzio in tutto il mondo.

Siamo stati in silenzio quando uno dei primi atti della nuova amministrazione è stato l’aumento di circa il 50% dell’indennità di Sindaco e Assessori.

Siamo stati in silenzio quando la viabilità e l’utilizzo dei parcheggi durante la stagione invernale è rimasta la stessa degli ultimi anni, nonostante le precedenti ripetute critiche.

Siamo stati in silenzio per le tristi luminarie del Natale scorso.

Siamo stati in silenzio quando il comune di Barzio ha letteralmente buttato 5000 euro nel bus navetta per la funivia.

Siamo stati in silenzio quando, nel momento meno opportuno, è stato modificato il regolamento della strada di Bobbio con il relativo aumento del pedaggio.

Siamo stati in silenzio quando misteriosamente la telecamera, che filma i passaggi sulla strada di Bobbio, è rimasta senza corrente (forse lo è ancora).

Siamo stati in silenzio in attesa del calendario delle manifestazioni estive che è ancora fantasma.

Ma questa volta, dopo un anno, ci facciamo sentire!

La nuova area pedonale, istituita dall’Amministrazione Comunale con ordinanza del Sindaco n. 10 del 01.07.2020, è stata, per moltissimi Barziesi, una sorpresa negativa (Il problema della viabilità di Barzio non è mai stato all’ordine del giorno di nessun Consiglio Comunale e i Consiglieri Comunali sono stati informati di questa decisione la sera del 30.06.2020 al termine del Consiglio Comunale).

In una sola settimana la nuova viabilità ha creato caos, malcontento, malumore e disapprovazione.

Disapprovazione espressa da numerosi commercianti, cittadini e villeggianti nel mondo reale e da centinaia di commenti negativi in quello virtuale.

Siamo solo alla prima settimana ma il peggio deve ancora arrivare.

La nuova viabilità taglia in due il paese e dirotta tutto il traffico sulle vie carrabili più piccole e strette che ci sono a Barzio, la via Dante, la via Alessandro Manzoni, la via Francesca Manzoni e la via Ippolito Manzoni, strade abitualmente usate per il passeggio e specialmente in questo periodo di distanziamento, sfruttate per la sosta di attesa all’entrata dei negozi.

Chi proviene invece da Cremeno viene deviato nei due parcheggi che, come qualcuno dell’attuale amministrazione dovrebbe ricordare, non possono essere usati come strada di collegamento tra la via Provinciale e la via Roma.

Nei pochi parcheggi rimasti è stata ridotta la durata della sosta a 30 minuti mantenendo però il prezzo della tariffa oraria. In parole semplici, si paga per un’ora ma si può sostare mezz’ora.

Le aree pedonali vanno incentivate, ma a monte, va creata e soprattutto data una alternativa che oggi a Barzio non c’è.

Siamo d’accordo sull’opportunità data ad alcuni esercenti di recuperare all’esterno del locale lo spazio perso all’interno, ma abbiamo verificato che altri esercenti, oltre a non poter sfruttare questa possibilità, sono ulteriormente danneggiati da questa complicata viabilità.

Per questo rivolgiamo un invito al Sindaco e all’Amministrazione Comunale: trovate una soluzione differente e più sostenibile. Questa non è per niente percorribile!

Il gruppo “Nuova Barzio”

 

LEGGI ANCHE

TIRO ALLA FUNE O SKATE PARK? A BARZIO RISATE AMARE, IL MERCATO BRONTOLA

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO