‘AUTOSTRADA DI BARZIO’, DIECI DOMANDE APERTE SULLA MAXI OPERA



BARZIO – Tiene banco il tema della maxi opera da 15 milioni di euro che intende collegare con una nuova strada la Provinciale 62 che sale verso l’Altopiano alla partenza della funivia per i Piani di Bobbio e che prevede inoltre la costruzione di un amplissimo parcheggio a raso e di un silos a cinque piani.

Inserita nel Patto territoriale per lo sviluppo del relativo comprensorio sciistico, l’iniziativa barziese è probabilmente la più imponente opera pubblica valsassinese degli ultimi decenni ed è stata pensata e votata dall’amministrazione nel più assoluto silenzio.

Dopo svariati articoli e approfondimenti e avendo raccolto i dubbi che serpeggiano nella popolazione, residente e villeggiante, poniamo di seguito dieci domande aperte rivolte in primis alla squadra del sindaco Giovanni Arrigoni Battaia ma alle quali chiunque avesse le competenze può sentirsi libero di intervenire e risponderci pubblicamente.

1) BUCHE – È già noto quanto non sia semplice mantenere l’ordinario decoro e sicurezza della viabilità barziese. Come ci si comporterà con una nuova e trafficata arteria?

2) BRETELLA – Con lo scopo anche di migliorare la viabilità diretta alla funivia si mossero negli scorsi 15 anni le amministrazioni (di segno opposto) guidate da Pierantonio Valsecchi e Andrea Ferrari, e il Politecnico di Milano progettò una proposta di “bretella” tra via per Introbio e via Sant’Eustacchio con allargamento parcheggi esistenti. Un’opera certamente meno impegnativa ma comunque ritenuta in grado sia di portare una strada ai lotti in località Campiano sia di togliere traffico ai tornanti di via Todeschini. Perché questa idea è stata abbandonata privilegiando un percorso più lungo e che prevede la creazione di altri curvoni in località Praterino?

3) TORRENTI & DISSESTO – La nuova strada attraverserà quattro torrenti e relative vallette, e si svilupperà con pendenza media prossima al 7% su “spazi naturali di interesse ambientale e paesaggistico” e già oggetto di dissesti. In che modo si preserverà lo stato dei corsi d’acqua e come verranno affrontate le criticità geologiche?

4) AUTOBUS – Analizzando le informazioni disponibili in merito ai due nuovi parcheggi non sembrano essere previsti spazi riservati ai bus e aree dedicate ai camper. Questi mezzi verranno dunque indirizzati al piazzale di partenza della funivia? Costringendo i primi ad affrontare le nuove curve e lasciando i camperisti ancora privi di servizi essenziali?

5) SILOS ‘NEL DESERTO’ – Il parcheggio multipiano sorgerà in un’area isolata. A chi ne usufruirà lasciandovi l’auto, come verrà garantita la possibilità di raggiungere l’area abitata o la partenza della funivia? Quali iniziative sono state pensate per prevenire possibili criticità quali degrado, manutenzione, sicurezza nei mesi di “bassa stagione”?

6) ESPROPRI – Sull’area in cui si andrà a intervenire vi sono lotti di privati. Se venisse autorizzato l’esproprio per pubblica utilità, quanto verrà corrisposto ai proprietari dei terreni? Diversamente come si intende procedere?

7) CREMENO & CASSINA – Il patto territoriale per lo sviluppo dei Piani di Bobbio (Barzio) e di Artavaggio (Moggio) è stato sottoscritto dai Comuni di Cremeno e Cassina. Significa che le due amministrazioni parteciperanno a decisioni, spese e investimenti nonostante i progetti non interessino direttamente il proprio territorio comunale?

8) REFERENDUM ’99 – La decisione di progettare una nuova strada piuttosto che tornare a valutare l’idea di un collegamento a fune con partenza dal fondovalle ha delle motivazioni tecniche specifiche? Si può intendere come il definitivo accoglimento del referendum del novembre 1999 col quale i barziesi bocciarono un piano di infrastrutture tra cui quella ricordata come la funivia Pioverna-Bobbio?

9) VIA GAGGIO – C’è la possibilità che, con la stessa massima riservatezza che sta caratterizzando il maxi intervento viabilistico a valle del paese, l’amministrazione Arrigoni Battaia abbia una proposta per decongestionare via privata Gaggio, unico angusto percorso di accesso alla zona residenziale ‘alta’ di Barzio, dove lo stesso primo cittadino ha il domicilio?

10) COMUNICAZIONE – Essendo l’iniziativa assente dal programma elettorale, l’amministrazione intende incontrare e/o spiegare pubblicamente alla cittadinanza la propria visione per il futuro del paese o il silenzio istituzionale è da intendersi come una scelta consapevole e meditata?

Cesare Canepari

 

DALL’ARCHIVIO di VN
tutto, ma proprio tutto, il materiale sul tema:

LETTERA DA BARZIO/”PROGETTO MEGALOMANE, QUANTO COSTERÀ MANTENERLO?”

NUOVA AUTOSTRADA A BARZIO, I NOSTRI LETTORI: “UN DISASTRO PER L’AMBIENTE”

FOSSATI: “VISTO SU VN IL PERCORSO DELLA STRADA, MA IL NODO TRAFFICO COMUNQUE VA SCIOLTO”

BARZIO/”UN’ESTATE DI BOTTE E BOTTI”. LA MINORANZA ATTACCA L’AUTOSTRADA E I 25MILA MQ DI CEMENTO VOTATI NEL SILENZIO

BOBBIO, L’OBIETTIVO È AUMENTARE GLI SCIATORI? DI ALTERNATIVE (PIÙ ECONOMICHE) PER QUESTO CE NE SAREBBERO…

BARZIO: DALLE CARTE UN SALTO INDIETRO DI 25 ANNI. E CON LA NUOVA STRADA SI RISPOLVERA IL “BUCO” AI CAMPELLI

BARZIO, NUOVA STRADA: “TRADITE LE PROMESSE ELETTORALI”. IL CONFRONTO

PARK MULTIPIANO A BARZIO, C’È CHI DICE NÌ: “FATELO VICINO AL PIAZZALE”

NUOVA STRADA A BARZIO, ORA LA PROTESTA SCENDE IN… STRADA

C’ERA UNA VOLTA IL CORVO: ANONIMO, FEROCE E INFORMATISSIMO SUGLI ‘INTRIGHI BARZIESI’, OGGI HA LE ALI SPEZZATE?

OPINIONI DA BARZIO. “QUELLA STRADA CI DERUBA, CHIAMATE STRISCIA!”

OPINIONI DA BARZIO: “SCIAGURA”, “ECOMOSTRO”, “DA VIGLIACCHI”, “DOVE SONO RENDERING E VALUTAZIONI AMBIENTALI?”

“A PROPOSITO DI PARCHEGGI…” QUANDO ‘BARZIO NEL CUORE’ DIFENDEVA LE AREE VERDI DALL’ASFALTO. OGGI 200 POSTI E UN MULTIPIANO

NUOVA STRADA DI BARZIO, PRIME PROTESTE CONTRO IL COMUNE. ECCO COME IMPATTERÀ SUL TERRITORIO

NUOVA STRADA DI BARZIO, IL COSTO DELL’OPERA LIEVITA DA 5,6 A 15 MILIONI DI €

BARZIO/NUOVA STRADA E PALAZZINE: IL COMUNE TACE, NOI MOSTRIAMO I LOTTI

BARZIO, ACCANTO ALLA NUOVA STRADA SUBITO LE PRIME PALAZZINE

BARZIO: “IN CENTRO DIMENTICHIAMO LA FOGNA APERTA, CE LA MERITIAMO QUESTA NUOVA GRANDE OPERA?”

BARZIO APPROVA LA NUOVA STRADA PER LA FUNIVIA CON PARK MULTIPIANO. PROGETTO DA 5,6 MILIONI CONSEGNATO IN COMUNE 3 MESI FA

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

FINITE LE FERIE, COSA CI ASPETTA VERSO L'AUTUNNO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

agosto: 2021
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031